Analisi MeteoContenuti

Tendenza Meteo – 17 Gennaio 2022 ~ 23 Gennaio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare La Tendenza Video Su YouTube

=== === === === === ===

TENDENZA PER LA PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA

Una vasta zona di alta pressione, con massimi fino a 1040hPa, interessa tutta l’Europa centro-occidentale e l’area mediterranea, determinando condizioni di tempo stabile e soleggiato con al più la presenza di qualche formazione nebbiosa nelle aree interne. Il flusso atlantico si trova bloccato e costretto ad aggirare il campo di alta pressione europeo e a ripresentarsi meridiano, dalle caratteristiche fredde e perturbate, sulla penisola scandinava e sull’est europeo ad i confini con la Russia. Sulla nostra penisola le condizioni meteo trascorreranno all’insegna della stabilità con cieli sereni o poco nuvolosi. Tuttavia, le condizioni anticicloniche unite all’inversione termica nei bassi strati, determineranno la formazione di estese nebbie sulla Val Padana e localmente nelle valli interne del centro-nord. Qualche nube bassa sarà presente lungo le coste tirreniche e nelle pianure appena a ridosso di esse. Temperature piuttosto miti in quota, mentre sulle pianure il clima sarà freddo ed umido.

TENDENZA PER LA PARTE CENTRALE DELLA SETTIMANA

Il vasto anticiclone presente sull’Europa centro-occidentale ed il Mediterraneo garantisce ancora condizioni di tempo stabile e soleggiato con temperature miti in area mediterranea. Tuttavia, da giovedì, tale anticiclone tenderà a spostare i suoi massimi più a nord, puntando verso l’Islanda ed attivando una immediata risposta meridiana polare, che dalla Scandinavia si getterà rapidamente sull’Europa centro-orientale. L’aria polare sarà accompagnata da un minimo depressionario in transito sull’Est Europa, responsabile di un peggioramento del tempo soprattutto su Germania, Polonia e Austria fino a scendere verso i Balcani. Il tutto sarà accompagnato da un sensibile calo delle temperature e da nevicate a quote prossime alla pianura. Sulla nostra penisola le condizioni meteo trascorreranno all’insegna della stabilità con tendenza ad un peggioramento da giovedì, specie dalla serata, per la formazione di un minimo secondario sui settori settentrionali, innescato dalla discesa fredda appena ad est della penisola. Temperature ancora piuttosto miti.

TENDENZA PER LA PARTE FINALE DELLA SETTIMANA

L’anticiclone europeo si trova ora centrato con i suoi massimi sulla Gran Bretagna, proteso verso nord fino a lambire l’Islanda. Di conseguenza sul suo bordo orientale fluiscono correnti di aria fredda, responsabili di tempo instabile accompagnato da nevicate fino in pianura sulla Scandinavia, su tutto il settore centro-orientale europeo ed infine sui Balcani. Nella nottata tra Giovedì e Venerdì, la discesa fredda appena citata scaverà un minimo secondario sulla penisola italiana, che nella giornata di Venerdì dal nord scenderà rapidamente verso sud, accompagnato da piogge e nevicate a quote molto basse, attive principalmente sui rilievi, lungo la fascia adriatica e successivamente al centro-sud. Le temperature subiranno un drastico calo anche sulla nostra penisola con ventilazione in rotazione e rinforzo da grecale. Nel corso del week-end l’alta pressione tenderà nuovamente ad estendersi verso levante, consentendo un miglioramento del tempo con la fenomenologia che si sarà oramai spostata sul settore turco ed ellenico. Le temperature rimarranno piuttosto basse, specie sull’est europeo, sui Balcani, sulla Grecia e sulla Turchia.