Archivio Bollettini

Previsioni Meteo per Lunedì 25 Dicembre 2023 e Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Il getto perturbato zonale si trova disteso lungo i paralleli a medio-alte latitudini e continuerà ad alimentare tempo perturbato sul centro-nord Europa, andando poi a confluire in un vasto lago gelido tra Scandinavia e Russia. Tale distensione favorirà anche il permanere a latitudini mediterranee di una fascia anticiclonica di stampo azzorriano con parziale contributo subtropicale a garanzia di tempo nel complesso stabile e clima molto mite. Tuttavia non mancheranno diffusi banchi di nubi basse e fitte nebbie nelle valli interne.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 25 Dicembre 2023

NORD
Schiarite nelle zone collinari e montane, mentre nelle pianure vi saranno diffusi banchi di nebbia o nubi basse che potrebbero persistere per tutta la giornata, soprattutto sul comparto padano centro-orientale. Le nubi basse potrebbero inoltre portare qualche pioviggine sulla Liguria di levante.

CENTRO
Cieli in gran parte poco nuvolosi soprattutto in quota e lungo il versante adriatico. Nubi compatte sulla fascia tirrenica dove i cieli risulteranno a tratti coperti, soprattutto in area toscana, dove non sono da escludersi deboli pioviggini sul nord-ovest della regione. Locali banchi di nebbia nelle valli interne.

SUD ED ISOLE
Poco o al più parzialmente nuvoloso con schiarite più ampie in area basso-adriatica, all’estremo sud e sulle isole. Nubi più compatte sul comparto basso-tirrenico con cieli a tratti coperti e rischio di deboli pioviggini tra Campania e Calabria tirrenica.

TEMPERATURE
Temperature massime nel complesso stazionarie, salvo dei leggeri cali in occasione di nebbie o nuvolosità diffusa. Minime in lieve aumento sui rilievi ed in area peninsulare. Termiche in quota ovunque superiori alle medie.

VENTI E MARI
Ventilazione tra debole e localmente moderata dai quadranti occidentali con residui rinforzi in area tirrenico-insulare. Venti in attenuazione serale. Mari da poco mossi in Adriatico a mossi altrove, con moto ondoso in ulteriore attenuazione.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Proseguirà anche per Santo Stefano il dominio anticiclonico di stampo azzorriano con parziale contributo subtropicale in quota. Le condizioni meteo saranno all’insegna della stabilità prevalente soprattutto al sud, sulle isole e lungo la fascia adriatica. Molte nubi di tipo basso in area tirrenica, dovute ad un flusso dominante di correnti umide dai quadranti sud-occidentali. Non sono da escludersi delle deboli pioviggini tra Liguria ed alta Toscana. Fitte e persistenti nebbie in Val Padana e localmente nelle valli minori interne centrali. Situazione del tutto analoga per Mercoledì. Temperature in lieve diminuzione nei bassi strati in occasione di nubi basse o nebbie. Termiche in quota oltre la media. Ventilazione debole tra sud e sud-ovest.