Archivio Bollettini

PREVISIONI METEO – Molto Caldo e Afa Persistente – 23 LUG & Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Una vasta depressione in avvicinamento da ovest sulle isole britanniche incentiva la distensione del getto oceanico lungo i paralleli alle medio-alte latitudini. Tale configurazione barica porta all’ulteriore schiacciamento verso sud dell’alta pressione africana che ora si trova costretta a distendersi su tutto il bacino del Mediterraneo portando in loco condizioni decisamente calde ed afose in successivo spostamento anche sui Balcani.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Sabato 23 Luglio 2022

NORD
Cieli poco nuvolosi con nubi pomeridiane sui settori alpini dovute al transito di aria più fresca su Francia e Germania. Tali nubi saranno accompagnate da temporali, specie sulle Alpi di nord-est. Molto caldo ed afa nelle pianure.

CENTRO
Condizioni di tempo stabile e soleggiato salvo le consuete nubi pomeridiane sui rilievi che potrebbero dar luogo a deboli rovesci sull’Appennino centrale. Forte caldo nelle pianure con disagio e rischi per la salute nelle persone fragili.

SUD E ISOLE
Soleggiato con caldo ed afa su tutte le zone. Locali addensamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi con possibili sporadici rovesci sull’Appennino lucano.

TEMPERATURE
Temperature massime nel complesso stazionarie salvo dei lievi aumenti sui settori adriatici. Minime anch’esse stazionarie. Valori sia massimi che minimi di molto al di sopra della media con condizioni opprimenti per caldo ed afa diffusa.

VENTI E MARI
Ventilazione debole a regime di brezza. Dal pomeriggio rinforzo dei venti di libeccio sui settori alto-tirrenici. Mari da calmi a localmente poco-mossi con moto ondoso in aumento sull’alto Tirreno.

TENDENZA METEO NAZIONALE ESTESA FINO ALLE 72 ORE

Si rafforza ulteriormente l’anticiclone africano con il diffuso ingresso di termiche alla quota di 850hPa superiori a 20°. Ciò porterà un incremento del caldo e dell’afa che diverrà decisamente opprimente nelle vallate del nord e del centro-nord con rischio per la salute delle persone fragili. Qualche fenomeno temporalesco soltanto sulle zone alpine, più diffuso nella giornata di Lunedì.