Archivio Bollettini

METEO – Neve in Appennino e Piogge deboli Altrove » Poi Schiarite

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Una temporanea zona di alta pressione, costituita da una parte di anticiclone russo-scandinavo e da una parte di anticiclone oceanico, interessa l’Europa continentale ed occidentale. Nel mentre, in area mediterranea insiste una depressione isolata sui settori ionici, arrecante maltempo al sud Italia e sulla Grecia. Freddo invernale sull’Europa nord-orientale a causa della presenza dell’anticiclone russo-scandinavo a parziale carattere termico.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Mercoledì 30 Novembre 2022

NORD
Nubi sparse, più compatte procedendo verso est, dove a ridosso dei rilievi alpini non sono da escludersi delle blande e deboli nevicate fino a 700m. Banchi di nebbia, a tratti persistenti, sulla Val Padana occidentale. Ampie schiarite in Liguria.

CENTRO
Cieli coperti lungo la fascia adriatica e sui rilievi appenninici dove saranno possibili dei deboli piovaschi con neve in calo di quota fino ad una media di 800m. Ampie schiarite sui settori costieri toscani grazie al vento di caduta.

SUD E ISOLE
Marcatamente instabile a causa di una depressione sui settori ionici. Attese precipitazioni a tratti diffuse, soprattutto sulle estreme regioni meridionali dove vi saranno anche dei temporali. Fenomenologia più sparsa altrove. Neve in Appennino.

TEMPERATURE
Temperature massime in diminuzione, specie in occasione della fenomenologia più diffusa e persistente. Minime anch’esse in calo, più marcato sui settori collinari e montani. Valori leggermente sotto la media per aria fredda di estrazione balcanica.

VENTI E MARI
Ventilazione moderata a rotazione ciclonica attorno ad una depressione sullo Ionio. Attese raffiche fino a forti, specie al centro-sud e sulle isole. Mari da mossi a molto mossi. Localmente agitati sul settore ionico.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

La depressione sullo ionio tende ad indebolirsi ed a traslare verso levante, determinando un’attenuazione della fenomenologia, ancora presente sulle estreme regioni meridionali. Seguiranno dal pomeriggio di Giovedì delle schiarite su tutte le zone, specie sui settori tirrenici. Tuttavia, già da Venerdì pomeriggio, una nuova depressione ad ovest della Sardegna porterà un peggioramento, a tratti intenso, sull’isola e poi sulle centrali tirreniche.