Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Venerdì 15 Aprile 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Una saccatura nord-atlantica ad ovest del continente europeo determina la risalita di un ramo dell’alta pressione oceanica verso l’Europa occidentale, spingendosi verso Gran Bretagna e Scandinavia. Sul bordo orientale di questa struttura anticiclonica scorrono impulsi leggermente instabili che andranno ad interessare l’Europa orientale ad i confini con la Russia. Più a sud notiamo una depressione nord-africana molto organizzata che sta portando maltempo in località desertiche insolite e sta lambendo le zone meridionali di penisola italiana ed ellenica. Questa depressione determina anche la risalita di masse di aria molto-mite di estrazione sahariana, dirette sul Mediterraneo centro-orientale.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Venerdì 15 Aprile 2022

NORD
Cieli sereni o poco nuvolosi su tutte le zone con tendenza nel corso del pomeriggio ad un aumento delle nubi cumuli-formi sulle Alpi di nord-est dove saranno possibili isolati rovesci. Dalla sera i rovesci potrebbero sconfinare sulle zone pedemontane.

CENTRO
Condizioni di tempo stabile e soleggiato salvo il passaggio di qualche modesta velatura e lo sviluppo di innocue nubi pomeridiane a ridosso dei rilievi. Dal pomeriggio ampi rasserenamenti ad iniziare da nord.

SUD E ISOLE
Un minimo depressionario in azione sul nord-Africa tende ad avvicinarsi alla Sicilia portando un peggioramento con piogge e temporali, localmente intensi, specie sulla parte meridionale dell’isola. Altrove condizioni di cieli irregolarmente nuvolosi per nubi medio-alte. In serata qualche fenomeno raggiungerà anche la Calabria meridionale.

TEMPERATURE
Temperature massime in ulteriore aumento con punte fino a 24°C nelle pianure del nord e del centro che determineranno condizioni pienamente primaverili. Minime nel complesso stazionarie su valori abbastanza elevati.

VENTI E MARI
Ventilazione generalmente debole dai quadranti orientali, con rinforzi all’estremo sud e sulla Sicilia dovuti alla vicinanza con il minimo depressionario nord-africano. Mari da poco-mossi sui settori adriatici, fino a mossi sui settori tirrenici. Mare molto-mosso a sud di Sardegna e Sicilia con moto ondoso in ulteriore aumento.