Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Martedì 19 Aprile 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Una zona di alta pressione sul Canada orientale tende ad espandersi verso levante in oceano e ad unirsi all’Alta Pressione Delle Azzorre. Di conseguenza si aprirà un corridoio instabile entro il quale scorrerà aria polare marittima accompagnata da marcata instabilità diretta sulla Gran Bretagna per poi scendere sulla Francia e la penisola iberica, dove darà luogo alla nascita di un minimo depressionario. Più ad est, precisamente sul Mediterraneo centrale e sull’Europa centrale permane un campo anticiclonico a contributo sub-tropicale sul cui bordo orientale scorre una blanda circolazione a carattere freddo ed instabile in azione su est-Europa, Balcani e settore ellenico, arrecante interferenze instabili anche sul nord-est italiano.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Martedì 19 Aprile 2022

NORD
Cieli poco nuvolosi con tendenza ad un graduale aumento delle nubi sulle zone di nord-est e sul settore ligure, dove dal pomeriggio saranno possibili degli isolati rovesci. Dalla tarda serata la fenomenologia si estenderà alle pianure friulane e venete. Quota neve soltanto oltre i 1700m.

CENTRO
Nubi in graduale aumento sui settori occidentali, soprattutto sulla Toscana dove dal pomeriggio non sono da escludersi isolati rovesci sulla parte settentrionale della regione. Maggiori aperture sulle zone adriatiche, in particolare nella prima parte della giornata.

SUD E ISOLE
Condizioni di tempo stabile e soleggiato salvo un modesto aumento delle nubi sulla Sardegna. Tali nubi dal pomeriggio diverranno a tratti compatte, associate a possibili deboli rovesci sulla parte occidentale dell’isola. Dalla sera qualche nube farà il suo ingresso anche sui settori tirrenici e sulla Sicilia occidentale.

TEMPERATURE
Temperature massime in ulteriore lieve aumento soprattutto sulle zone pianeggianti. Minime nel complesso stazionarie, su valori abbastanza bassi nelle zone pianeggianti grazie all’inversione termica nei bassi strati favorita dai cieli sgombri da nubi nottetempo.

VENTI E MARI
Ventilazione in rotazione dai quadranti meridionali con intensità da debole fino moderata lungo le coste. Residui rinforzi da maestrale al mattino sui settori ionici. Mari da poco-mossi sui settori settentrionali, fino a mossi, localmente molto-mossi sul settore ionico con moto ondoso in progressiva attenuazione.