Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Lunedì 24 Gennaio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Un vasto campo di alta pressione si estende dall’Atlantico fino verso la Russia, passando per l’Europa centro-occidentale, garantendo condizioni di tempo stabile, a tratti nebbioso, con temperature via via più rigide procedendo verso est. Sul bordo meridionale di tale struttura anticiclonica continua a scorrere aria gelida di origine russa che andrà ad alimentare una vasta circolazione depressionaria con perno tra Grecia e Turchia, accompagnata da diffuse precipitazioni nevose fino in pianura, anche su località mediterranee insolite, come le isole dell’Egeo. Infiltrazioni fredde ed instabili interesseranno anche la parte meridionale della penisola italiana ed il Mediterraneo centro-meridionale, ad i confini con le coste libiche ed egiziane.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 24 Gennaio 2022

NORD
Cieli parzialmente nuvolosi con schiarite più ampie sulle zone collinari e montane, mentre sulle pianure insisteranno estesi banchi di nebbia, che nel diradarsi lasceranno i cieli perlopiù grigi. Qualche addensamento a tratti consistente lungo il settore romagnolo per deboli infiltrazioni di aria fredda da est.

CENTRO
Cieli sereni o poco nuvolosi lungo la fascia tirrenica, mentre nuvolosità sparsa insisterà sui settori appenninici e lungo le zone del versante adriatico dove specie nelle zone interne ed a ridosso dei rilievi, vi saranno delle precipitazioni a tratti diffuse. Le temperature molto basse in quota, dovute all’intensificarsi del flusso di aria fredda di origine balcanica, consentiranno la caduta di neve fino a lambire la pianura.

SUD E ISOLE
Irregolarmente nuvoloso con nubi più compatte sui settori adriatico-ionici, nell’entroterra appenninico e sul nord della Sicilia. Le nubi saranno associate a rovesci sparsi, che date le basse temperature in tutta la colonna d’aria, risulteranno nevosi fino in pianura sulla Puglia e la Basilicata, mentre altrove la neve scenderà a quote di bassa collina. Attenzione, durante i rovesci più intensi potrebbero aver luogo dei fenomeni di graupel, anche sui mari e sulle coste.

TEMPERATURE
Temperature massime in lieve calo, soprattutto nelle zone del nord interessate dalle nebbie e nelle aree interne ed appenniniche del centro-sud. Minime in generale calo un po su tutte le zone con diffuse gelate al nord e localmente nelle vallate interne peninsulari. Valori decisamente sotto la media sulle regioni meridionali adriatiche.

VENTI E MARI
Ventilazione prevalentemente dai quadranti nord-orientali, da debole al nord ed al centro-nord versante tirrenico, a moderata altrove con tendenza a rinforzare ulteriormente nel corso della giornata. Raffiche fino a forti al centro-sud e sui settori adriatici. Mari da poco-mossi sui settori settentrionali, fino a mossi altrove. Localmente agitati sul basso Adriatico, sullo Ionio e a sud della Sicilia.