Analisi MeteoContenuti

Tendenza Meteo – 28 Marzo 2022 ~ 3 Aprile 2022

Clicca Qui Per Visualizzare La Tendenza Video Su YouTube

=== === === === === ===

TENDENZA PER LA PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA

L’alta pressione che da giorni interessa buona parte dell’Europa ed il Mediterraneo centrale tende progressivamente ad indebolirsi consentendo la riattivazione del flusso atlantico alle medio-alte latitudini, dove torneranno piogge e nevicate soprattutto in area scandinava e russa. Anche la depressione presente sul settore iberico tenderà gradualmente a spostarsi verso levante andando a rinvigorirsi una volta che attraverserà il Mediterraneo per poi investire da martedì sera tutto il settore italiano. Infatti sulla nostra penisola, dopo una giornata di Lunedì e parte di Martedì contraddistinta da tempo stabile con al più locale instabilità pomeridiana sui rilievi del centro sud, da Martedì sera assisteremo ad un deciso aumento delle nubi al nord ed al centro-nord con le prime piogge sui settori costieri dopo un lungo periodo di eccezionale siccità. Dal punto di vista termico avremo temperature rigide alle alte latitudini, mentre altrove prevarranno condizioni miti con temperature nella norma.

TENDENZA PER LA PARTE CENTRALE DELLA SETTIMANA

Scompare totalmente l’alta pressione che per settimane ha interessato buona parte del continente europeo, rimpiazzata dal flusso atlantico che tornerà in gran forma a scorrere su tutte le zone, attraverso un’azione fredda e perturbata sul nord-Europa ed una successione di depressioni dalle caratteristiche miti sul sud europeo e sul’area mediterranea. Di conseguenza il tempo sarà perturbato su tutte le zone, con maggiore intensità sull’Europa occidentale e mediterranea dove le precipitazioni saranno diffusamente abbondanti. Infatti, proprio sulla nostra penisola, assisteremo ad un netto peggioramento del tempo a partire da Mercoledì con precipitazioni diffuse su tutte le zone, pilotate da un minimo depressionario in transito al centro-nord. La fenomenologia potrebbe risultare localmente abbondante ed associata a temporali, attivi principalmente lungo la fascia tirrenica ed al sud. Si chiude definitivamente il lungo periodo di siccità che ha caratterizzato buona parte del continente europeo negli ultimi due mesi.

TENDENZA PER LA PARTE FINALE DELLA SETTIMANA

Permane un flusso perturbato dalle caratteristiche oceaniche su buona parte delle zone che tenderà a ricevere l’apporto di aria più fredda di matrice polare a causa dell’inserirsi di un campo di alta pressione transitorio appena a nord della Gran Bretagna. Di conseguenza le temperature subiranno un brusco calo sull’Europa continentale con il ritorno di condizioni invernali e nevicate a bassa quota. Instabile anche in area mediterranea alle prese con un nuovo passaggio perturbato che condizionerà buona parte del week-end. Sulla nostra penisola proseguono le condizioni di tempo perturbato soprattutto al nord e sui versanti occidentali dove vi saranno precipitazioni diffuse e locali temporali, questo soprattutto tra Venerdì e Sabato. Il calo termico in quota riporterà la neve sui rilievi alpini ed appenninici. Da Domenica assisteremo ad un miglioramento del tempo con ampie schiarite salvo della residua instabilità pomeridiana nelle zone interne e sui rilievi.