Analisi MeteoContenuti

Tendenza Meteo – 25 Aprile 2022 ~ 1° Maggio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare La Tendenza Video Su YouTube

=== === === === === ===

TENDENZA PER LA PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA

Un teso flusso zonale oceanico scorre sul bordo meridionale di un’vasto anticiclone che abbraccia tutto il settore groenlandese ed islandese, portando sull’Europa centrale ed occidentale una serie di passaggi perturbati accompagnati da precipitazioni a tratti diffuse. Uno di questi impulsi perturbati sta scavando una depressione appena ad ovest della penisola iberica, responsabile della risalita di un promontorio anticiclonico sul Mediterraneo che si estenderà ad est fino al settore turco aiutato dalla curvatura del flusso zonale sull’est europeo. Infatti, sulla nostra penisola, dopo una giornata di Lunedì contraddistinta ancora da instabilità al nord e nelle zone interne del centro-nord concentrata soprattutto nel pomeriggio, da Martedì assisteremo ad un miglioramento con ampie schiarite e temperature in aumento, in particolare sulle regioni centrali e meridionali. Tuttavia al nord, e localmente nelle zone interne del centro-nord, permarrà una certa instabilità pomeridiana associata a rovesci o temporali sparsi in fase di rapida attenuazione in serata. Il flusso zonale manterrà temperature miti su buona parte del continente europeo.

TENDENZA PER LA PARTE CENTRALE DELLA SETTIMANA

Tende ad indebolirsi parzialmente e a spostarsi verso sud l’alta pressione che staziona sul nord-Europa favorendo la ripresa del flusso polare alle alte latitudini, con temperature decisamente basse sulla Scandinavia, e contemporaneamente dando luogo all’unione con l’anticiclone presente in area mediterranea. Ciò porterà all’attenuazione del flusso perturbato sulla parte centro-occidentale del continente europeo, anche se permarrà un flusso umido accompagnato da instabilità attiva principalmente in area iberica ed in area balcanica. Sulla nostra penisola le giornate di Mercoledì e Giovedì saranno contraddistinte da tempo in deciso miglioramento con ampie schiarite su tutte le zone, salvo una leggera instabilità pomeridiana al nord e sui rilievi del centro-nord limitatamente alla giornata di Mercoledì. Volgendo lo sguardo verso il Mediterraneo orientale ed il medio-oriente notiamo ancora la presenza di masse di aria molto calde sospinte verso nord dal flusso umido oceanico centro-europeo.

TENDENZA PER LA PARTE FINALE DELLA SETTIMANA

L’alta pressione presente sul centro-Europa e l’area mediterranea inizia ad indebolirsi consentendo l’ingresso di impulsi perturbati che porteranno piogge sparse sull’Inghilterra in direzione dell’Europa centrale. Più a sud notiamo anche la nascita ed intensificazione di un minimo depressionario in azione sul nord-Africa. Tra Sabato e Domenica, l’intensificarsi di una struttura anticiclonica con massimi sulla Groenlandia e protesa ad ovest del continente europeo, consentirà la discesa di aria fredda polare che dalla penisola scandinava irromperà su tutta l’Europa centrale accompagnata da una saccatura perturbata. Sulla nostra penisola, dopo le giornate di Venerdì e Sabato contraddistinte da tempo stabile e soleggiato, da Domenica la saccatura polare europea inizierà ad influenzare il tempo sulle regioni settentrionali dove si svilupperanno dei temporali, anche di forte intensità, con temperature in deciso calo.