Analisi MeteoContenuti

Tendenza Meteo – 21 Febbraio 2022 ~ 27 Febbraio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare La Tendenza Video Su YouTube

=== === === === === ===

TENDENZA PER LA PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA

L’abbassamento di latitudine del getto in uscita dal Canada determina una temporanea pulsazione verso nord della parte settentrionale dell’anticiclone oceanico, tale da innescare la discesa di una saccatura perturbata, che dalla Gran Bretagna irromperà su tutta l’Europa centrale, accompagnata da da maltempo e ventilazione sostenuta. Tale saccatura tenderà a fare ingresso anche in area mediterranea, spaccando in due l’anticiclone ivi presente e scavando un minimo depressionario in sede ligure. Infatti nella giornata di Lunedì il tempo andrà gradualmente peggiorando anche sulla nostra penisola, con piogge in intensificazione soprattutto al centro-nord lato tirrenico ed in rapida propagazione al resto delle zone, in concomitanza della traslazione del minimo depressionario verso sud. Più al riparo le regioni settentrionali, con il maltempo che rimarrà relegato ad i versanti esteri alpini. Situazione favorevole per episodi di Foehn. Da Martedì il maltempo tenderà a spostarsi sui settori ellenici a causa di una nuova espansione dell’anticiclone oceanico verso ovest che porterà un miglioramento su tutta l’Europa meridionale e mediterranea, nostra penisola compresa. Le temperature saranno in temporaneo calo al passaggio della saccatura atlantica, per poi aumentare nuovamente.

TENDENZA PER LA PARTE CENTRALE DELLA SETTIMANA

Il Vortice polare permane estremamente compatto favorendo il peristili di tempeste atlantiche alle alte latitudini, accompagnate da temperature rigide intense precipitazioni e ventilazione molto forte. Le basse temperature daranno luogo a tempeste di neve fino in pianura. Questa situazione si ritrova anche nel continente europeo con la parte meridionale delle tempeste atlantiche che condiziona il tempo sul regno unito e su buona parte dell’Europa centro-settentrionale, alle prese con intenso maltempo e tesa ventilazione occidentale. Più a sud la fascia anticiclonica oceanica è costretta a distendersi lungo i paralleli a garanzia di tempo stabile e soleggiato specie in quota, mentre nelle pianure saranno presenti addensamenti di tipo basso e nebbie a causa dell’alto tasso di umidità favorito dal flusso di aria oceanica. Anche sulla nostra penisola permarranno condizioni anticicloniche salvo residua instabilità al centro-sud nella prima parte di Mercoledì, legata ad un minimo depressionario in rapida traslazione verso il settore ellenico. Alta pressione in ulteriore rinforzo Giovedì con nebbie diffuse nelle vallate del nord e del centro-nord ed anche nubi basse sui settori costieri tirrenici. Le temperature saranno miti sul sud dell’Europa e sul Mediterraneo, mentre saranno rigide invernali sul nord-Europa e Gran Bretagna.

TENDENZA PER LA PARTE FINALE DELLA SETTIMANA

Lo sprofondamento parziale del getto in pieno Oceano Atlantico determina una pulsazione verso nord dell’alta oceanica appena ad ovest della Gran Bretagna, consentendo la veloce discesa di una saccatura polare che andrà ad interessare tutta l’Europa orientale, scivolando poi sui Balcani. Questa saccatura condizionerà il tempo anche sulla penisola italiana che sarà interessata tra Venerdì e Sabato da un rapido passaggio perturbato accompagnato da precipitazioni a tratti intense, in particolare lungo il versante adriatico ed al centro-sud. Il tutto sarà accompagnato da un calo delle temperature, con la neve che tornerà a farsi vedere in Appennino. Successivamente, una profonda azione depressionaria ad ovest della Gran Bretagna determinerà una rimonta dell’alta pressione su tutto il continente europeo, questa volta puntando anche verso la Penisola Scandinava. Più ad est tenderà ad isolarsi una circolazione depressionaria tra Grecia e Turchia, responsabile di un richiamo freddo dai quadranti nord-orientali che andrà ad interessare da Domenica anche la nostra penisola, con tempo in netto miglioramento al nord ed al centro e residua instabilità al centro-sud con nevicate anche fino a bassa quota.