Analisi MeteoContenuti

Tendenza Meteo – 14 Marzo 2022 ~ 20 Marzo 2022

Clicca Qui Per Visualizzare La Tendenza Video Su YouTube

=== === === === === ===

TENDENZA PER LA PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA

Una vasta zona di alta pressione dalle caratteristiche fredde, presente sull’Europa orientale ed estesa fino sulla Russia, tende ad ostacolare il naturale moto verso levante delle saccature atlantiche che interessano soltanto le zone più occidentali del continente europeo. Infatti, una di queste saccature, non potendo traslare verso levante porterà alla formazione di una vasta struttura depressionaria stazionante tra la Penisola Iberica ed il nord-Africa e responsabile di esteso maltempo con intense precipitazioni su luoghi insoliti, come ad esempio la parte interna dei deserti marocchini. La nostra penisola si troverà nello spartiacque tra la depressione iberica e l’alta pressione ad est, con tempo che sarà caratterizzato da spiccata variabilità e nubi di tipo medio-alto, più consistenti al nord e sulle regioni più occidentali. Qualche debole precipitazione sarà possibile sulla Sardegna ed al nord-ovest in un contesto termico piuttosto mite dominato da tese correnti sciroccali, in intensificazione da Lunedì sera.

TENDENZA PER LA PARTE CENTRALE DELLA SETTIMANA

L’alta Pressione oceanica, sotto la spinta di una serie di depressioni in rapida uscita dal Canada, tende ad avere una pulsazione verso nord-est in direzione della Scandinavia. Ciò determinerà il taglio in due del flusso atlantico presente sull’Europa occidentale, determinando l’isolamento di una vasta circolazione depressionaria sulla Penisola Iberica e sul Mediterraneo occidentale, accompagnata da precipitazioni che raggiungeranno anche le aree desertiche marocchine. Da Giovedì, questa struttura barica favorirà l’innesco di una nuova irruzione fredda dalla Russia provocata dal congiungimento del’anticiclone sulla Scandinavia con quello russo-siberiano. Sulla nostra penisola il tempo sarà caratterizzato dalla spiccata variabilità, in un contesto termico piuttosto mite, con addensamenti più compatti lungo le zone tirreniche e sulle due isole maggiori dove, specie nella giornata di Giovedì, vi saranno delle piogge sparse dovute alla vicinanza con la circolazione depressionaria sul Mediterraneo occidentale.

TENDENZA PER LA PARTE FINALE DELLA SETTIMANA

L’alta pressione europea tenderà definitivamente a congiungersi con l’anticiclone russo-siberiano dando vita ad una nuova ondata gelida che investirà tutto il settore orientale europeo, scivolando sui Balcani e penetrando sull’Europa centro-occidentale. Nel corso del week-end questa irruzione fredda farà ingresso anche in area mediterranea, dove sarà calamitata da una serie di minimi depressionari accompagnati da tempo instabile e neve a quote molto basse. Va quindi delineandosi una configurazione prettamente invernale dalle caratteristiche decisamente fredde e nevose. Anche la nostra penisola sarà interessata da un netto peggioramento invernale con precipitazioni sparse e quota neve in progressivo calo, fino addirittura in pianura sulle regioni del nord e del centro-nord. Attenzione, sussistono le possibilità di formazione di minimi depressionari tirrenici con fattibili nevicate in pianura anche su Liguria, Toscana e Lazio, tutto questo sul finire del week-end.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *