Archivio Bollettini

Previsioni Meteo per Sabato 25 Novembre 2023 & Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Un vasto anticiclone di stampo azzorriano, con massimi nei pressi del Regno Unito, si trova proteso verso nord in direzione della Groenlandia. Di conseguenza si viene a creare uno scenario barico puramente invernale con masse di aria molto fredda polare che continueranno a scendere dalla Scandinavia verso i settori centrali europei per poi scivolare sui Balcani, interessando anche il comparto italiano. Il tutto sarà accompagnato da tempo marcatamente instabile con venti freddi e nevicate in drastico calo di quota, fino in pianura in area continentale europeo-balcanica.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Sabato 25 Novembre 2023

NORD
Cieli in gran parte sereni, salvo qualche nube al mattino sul comparto romagnolo, dove non sono da escludersi dei fugaci piovaschi a ridosso dei rilievi. Nevicate sulla cresta alpina di confine per l’addossamento di aria fredda.

CENTRO
Un teso flusso di aria fredda dai quadranti settentrionali alimenta diffusa instabilità lungo la fascia adriatica con rovesci e neve in Appennino, in calo di quota fino alla collina. La fenomenologia risulterà più probabile al mattino, quando potrebbero esserci anche rovesci o temporali di graupel in pianura. Soleggiato in area tirrenica, salvo fugaci rovesci in area basso-laziale.

SUD E ISOLE
Una depressione in quota alimentata da aria fredda attraversa il sud peninsulare e la Sicilia, portando piogge diffuse e temporali. Attenzione, la fenomenologia risulterà particolarmente intensa sul comparto ionico con grandinate. Neve in Appennino in drastico calo di quota fino all’alta collina. Schiarite in Sardegna, in estensione dalla tarda serata alle restanti zone.

TEMPERATURE
Temperature massime in sensibile calo su tutte le zone, più marcato in quota e lungo la fascia adriatica. Minime anch’esse in sensibile diminuzione con gelate nelle valli del nord. Valori sotto la media ovunque.

VENTI E MARI
Ventilazione molto forte dai quadranti settentrionali con raffiche fino a tempesta in mare aperto, al sud e sulle isole. Mari da molto mossi ad agitati con mareggiate sulle coste esposte. Moto ondoso in lenta attenuazione dalla serata.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Migliora nella giornata di domenica con schiarite su tutta la penisola, salvo qualche residuo piovasco mattutino in area basso-adriatica. La presenza di cieli sereni nottetempo e la scarsa ventilazione favorirà la comparsa delle prime gelate nelle valli del nord e localmente in quelle del centro-nord. In serata tendenza all’aumento delle nubi al nord-ovest e Toscana, a preannunciare un peggioramento per Lunedì con ingresso di precipitazioni sparse. La fenomenologia più consistente andrà poi a concentrarsi sul settore medio-basso tirrenico. Possibile debole neve fino in pianura sul cuneese e sul torinese a causa della presenza del cuscinetto freddo ovest-padano. Venti in rotazione da ponente.