Archivio Bollettini

PREVISIONI METEO – Molto Caldo ed Afa Diffusa – 18 LUG & Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

La goccia fredda ad ovest della penisola iberica inizia ad essere richiamata in modo deciso verso nord dal flusso atlantico trascinando sul suo bordo orientale una vasta bolla di aria rovente africana che tenderà ad invadere tutta la Francia fino addirittura a raggiungere il Regno Unito. Su tali zone si avranno temperature elevate e si batteranno dei record. Più ad i margini la penisola italiana con caldo ma senza estremi degni di nota.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 18 Luglio 2022

NORD
Condizioni di tempo stabile e soleggiato con qualche nube pomeridiana sui settori alpini. Non è esclusa la possibilità di deboli rovesci sulle Alpi marittime e le Alpi di nord-est. Molto caldo con afa diffusa nelle zone pianeggianti.

CENTRO
Sereno o poco nuvoloso salvo le consuete nubi pomeridiane sui maggiori rilievi appenninici. Possibilità di qualche debole piovasco sull’Appennino centrale. Molto caldo nelle pianure con afa diffusa.

SUD E ISOLE
Soleggiato e caldo su tutte le zone. Qualche addensamento pomeridiano sulla cresta appenninica con associati sporadici e deboli rovesci.

TEMPERATURE
Temperature massime stazionarie salvo dei leggeri cali sui settori appenninici in occasione di fenomenologia pomeridiana. Minime anch’esse stazionarie. Valori sia massimi che minimi al di sopra della media con afa persistente.

VENTI E MARI
Ventilazione debole o al più moderata a regime di brezza con prevalenza di componente settentrionale sui settori adriatico-ionici. Mari tra calmi e poco-mossi con moto ondoso in leggero aumento sullo Ionio.

TENDENZA METEO NAZIONALE ESTESA FINO ALLE 72 ORE

La risalita della goccia fredda ovest-iberica sull’Europa nord-occidentale inclina l’asse dell’alta africana verso la nostra penisola che vedrà un aumento del caldo e dell’afa specie al nord e sui settori centrali tirrenici. Soltanto sull’arco alpino assisteremo a passaggi temporaleschi legati ad un flusso di aria fresca ed instabile nord-atlantico in rapido ingresso sulla Francia soprattutto a partire dalla giornata di Mercoledì.