Archivio Bollettini

PREVISIONI METEO – Isolati Temporali al Sud – 25 AGO & Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

L’Alta delle Azzorre inizia lentamente a ritirarsi verso ovest consentendo al flusso perturbato zonale di calare di latitudine andando a lambire l’Europa centrale dove si faranno strada deboli impulsi perturbati. In area mediterranea è presente un blando campo di alta pressione intaccato ad est dal persistere di una circolazione instabile in configurazione di cut-off centrata sui settori balcanico-ellenici dove vi saranno dei temporali.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Giovedì 25 Agosto 2022

NORD
Cieli sereni o poco nuvolosi con al più locali addensamenti pomeridiani sui rilievi alpini che non è escluso possano dar luogo a sporadici rovesci. La fenomenologia risulterà più probabile sulle Alpi occidentali e di nord-est.

CENTRO
Bel tempo con cieli sereni o poco nuvolosi salvo le consuete nubi pomeridiane a ridosso dei rilievi appenninici comunque-sia con basso rischio di fenomenologia associata.

SUD E ISOLE
Deboli infiltrazioni di aria fresca da est alimentano instabilità pomeridiana sui rilievi calabro-lucani e qualche piovasco mattutino sulle coste e sui settori settentrionali della Sicilia. Seguiranno ampie schiarite su tutte le zone.

TEMPERATURE
Temperature massime in lieve aumento soprattutto al nord e sulle centrali tirreniche ma comunque su valori decisamente gradevoli. Minime nel complesso stazionarie su tutte le zone.

VENTI E MARI
Ventilazione di maestrale con intensità da debole al nord a moderata altrove. Locali rinforzi sul basso-Adriatico e sulla Sicilia. Mari da poco-mossi sui settori settentrionali fino a mossi altrove con moto ondoso in attenuazione.

TENDENZA METEO NAZIONALE ESTESA FINO ALLE 72 ORE

L’Alta delle Azzorre si ritira in oceano ruotando il suo asse leggermente verso nord-est ed aprendo un corridoio di aria fresca ed instabile diretto anche sulla nostra penisola. Di conseguenza assisteremo ad una recrudescenza instabile da prima sui rilievi alpini ed appenninici per poi estendersi nel pomeriggio di Sabato a buona parte del nord ed alle interne peninsulari. La fenomenologia potrebbe risultare localmente intensa.