Archivio Bollettini

METEO Italia • Allerta Piogge, Freddo e Temporali

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Un campo anticiclonico con massimi nei pressi del Regno Unito si estende meridiano fino sul comparto groenlandese consentendo la discesa di masse di aria fredda polare sul suo lato orientale. Tale aria fredda confluisce in una vasta saccatura perturbata arrecante maltempo su tutti i settori centrali europei, penetrando anche nel mediterraneo dove tenderà a scavare minimi depressionari secondari nei pressi dell’Italia. La configurazione barica generale del getto ha assunto connotati puramente invernali, totalmente fuori stagione.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 22 Aprile 2024

NORD
Una circolazione depressionaria sull’alto-Tirreno porta maltempo su buona parte delle zone, specie quelle occidentali, con precipitazioni diffuse e qualche temporale. Il tutto sarà accompagnato da aria fredda con neve sui rilievi ben al di sotto dei 1000m. Attenzione, la particolare configurazione barica consentirà la caduta di neve fino sui fondovalle del basso Piemonte con Cuneo imbiancata e possibili fiocchi bagnati tra la Pioggia a Torino.

CENTRO
Rapido peggioramento al centro-nord iniziando dai settori tirrenici con ingresso di precipitazioni diffuse e temporali, in estensione verso est. Generalmente asciutto da Roma in giù con molte nubi ma scarsa possibilità di precipitazioni associate. Neve sui rilievi appenninici attorno ad i 1000m, o leggermente più in basso in area apuana.

SUD ED ISOLE
Nubi sparse con spazio per schiarite mattutine. dal pomeriggio le nubi si faranno compatte all’estremo sud e sulla Sicilia, dove faranno ingresso piogge sparse o locali temporali.

TEMPERATURE
Temperature massime in sensibile diminuzione al nord-ovest e nelle zone interessate dalle precipitazioni, stazionarie altrove. Minime nel complesso stazionarie ovunque. Valori ben al di sotto delle medie del periodo.

VENTI E MARI
Ventilazione generalmente moderata a rotazione ciclonica attorno ad un minimo depressionario in area tirrenica centro-settentrionale. Raffiche fino a forti in mare aperto e tra le due isole maggiori. Mari da mossi in Adriatico a molto mossi altrove.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Una circolazione depressionaria alimentata da aria fredda insiste sulla nostra penisola nella giornata di Martedì portando precipitazioni diffuse su buona parte del territorio, più probabili al nord-est, sui rilievi ed in area centrale. L’aria fredda consentirà la caduta di neve fino verso i 1000m ed anche più in basso in area alpina. Situazione molto simile per Mercoledì, con le precipitazioni che tenderanno ad interessare con più decisione le regioni meridionali ed a tratti anche le isole. Ancora neve sui rilievi a quote ragguardevoli per la stagione. Temperature in ulteriore lieve calo e venti fino a forti ciclonici.