Archivio Bollettini

METEO – Entra Aria Fredda al Sud con Rovesci » Poi Arriva il Gelo

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Un campo anticiclonico di matrice azzorriana, centrato sul Regno Unito, tende ad elevarsi verso nord-est in direzione della Scandinavia andando ad unirsi con l’anticiclone russo-siberiano. Si verrà quindi a creare una delle configurazioni più gelide in assoluto con l’aria fredda che dalle steppe russe tenderà ad attraversare l’Europa orientale, fino a bussare alle porte del Mediterraneo. Qui verrà poi richiamata da nascenti minimi depressionari.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Sabato 4 Febbraio 2023

NORD
Cieli poco nuvolosi con tendenza ad un aumento delle nubi sulla cresta alpina centro-orientale, causa addossamento di aria fredda, accompagnato da deboli nevicate. Locali nebbie in Val Padana, spazzate via dal rapido ingresso del foehn.

CENTRO
Poche nubi con al più locali addensamenti di tipo basso sui settori tirrenici e qualche nebbia nei fondovalle. Dal pomeriggio aumentano le nubi a ridosso dei versanti orientali appenninici per l’ingresso di aria leggermente più fredda da nord.

SUD E ISOLE
Un flusso freddo in quota dai quadranti settentrionali determina un lieve peggioramento sui settori ionici e nord siciliani, dove si avranno dei blandi rovesci con neve sulle cime appenniniche. Altrove poche nubi con prevalenza di ampie schiarite.

TEMPERATURE
Temperature massime in aumento, soprattutto sulle pianure del nord, interessate dai venti di caduta di foehn. Minime nel complesso stazionarie o al più in locale leggero calo al sud.

VENTI E MARI
Ventilazione in rotazione e rinforzo dai quadranti settentrionali in particolare al centro-sud e sulle isole, dove si avranno forti raffiche. Mari mossi con moto ondoso in rapido aumento fino a mari molto mossi sui settori meridionali.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Aria molto fredda interessa i Balcani e tende ad avvicinarsi alla nostra penisola. Già da Domenica i primi refoli freddi giungeranno al centro-sud portando instabilità sui rilievi. Seguirà un forte peggioramento dalla notte e per Lunedì, ad opera della formazione di una depressione sulla Sardegna che richiamerà gelo dai Balcani, accompagnato da maltempo al centro-nord e poi sulle isole. Neve in calo fino a sfiorare la pianura. Crollo termico.