Archivio Bollettini

METEO ~ Circolazione Fredda ed Instabile, Neve in Collina

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Il ponte anticiclonico tra Alta delle Azzorre ed anticiclone scandinavo si è oramai completato, costruendo una configurazione atipica dalle caratteristiche invernali. Sul bordo sud-orientale di questo ponte scorre aria molto fredda polare-scandinava, la cui parte più attiva si trova sull’Europa orientale e sui Balcani ed alimenta una depressione sul Mar Nero. Infine, minimi secondari insistono attorno all’Italia richiamando parzialmente l’aria fredda verso il Mediterraneo.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Martedì 4 Aprile 2023

NORD
Ampie schiarite con al più la presenza di modesti addensamenti nella seconda parte della giornata sulle zone alpine nord-orientali e sul basso Piemonte. Su queste zone non sono da escludersi deboli e sporadici rovesci, nevosi fino a quote alto-collinari.

CENTRO
Ampi spazi di sereno in area tirrenica, soprattutto sulla Toscana e l’alto Lazio. Il flusso di aria fredda dai quadranti nord-orientali darà luogo ad addensamenti sui settori adriatici, più compatti a ridosso dei rilievi dove vi saranno rovesci sparsi, nevosi fino in collina.

SUD E ISOLE
Una circolazione instabile, alimentata da aria fredda di estrazione balcanica, mantiene condizioni meteo all’insegna della variabilità con alternanza di schiarite ed annuvolamenti. Saranno possibili rovesci sparsi, specie all’estremo sud e sulle isole.

TEMPERATURE
Temperature massime in ulteriore diminuzione, specie nelle zone interne appenniniche. Minime anch’esse in calo generalizzato. Valori che andranno ovunque sotto la media, anche in modo sensibile al nord-est ed al centro-nord.

VENTI E MARI
Ventilazione tra moderata e forte tra nord e nord-est con raffiche in mare aperto e sui crinali appenninici. Mari da mossi a molto mossi, con moto ondoso in parziale attenuazione dalla sera sui bacini settentrionali.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Una circolazione depressionaria in quota alimenta un flusso di aria fredda di matrice balcanica, la cui parte più attiva interesserà il nord ed il centro-nord con termiche localmente al di sotto della -5 ad 850hPa. Le condizioni meteo saranno variabili con rovesci sparsi al sud, in area adriatica e sulle isole, più intensi Mercoledì. Qualche fiocco di neve sull’Appennino centro-settentrionale fino in collina. Schiarite ovunque da Giovedì con flusso freddo in attenuazione.