Archivio Bollettini

METEO • Alta Africana in Graduale Ritiro | Temporali e Grandine al Nord

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

La distensione del getto perturbato di matrice oceanica alle medio-alte latitudini, schiaccia verso sud l’Alta delle Azzorre e sposta un ondulazione perturbata sui settori centrali europei, con ingerenze anche sull’alto Mediterraneo. Infatti, l’alta pressione di matrice africana che interessa la nostra penisola con il suo carico di forte caldo ed afa, inizierà a ripiegare verso sud con tempo in peggioramento al nord, interessato da instabilità temporalesca.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Venerdì 21 Giugno 2024

NORD
Rapido aumento delle nubi, accompagnato da rovesci o temporali da ovest verso est, più intensi sull’arco alpino e nelle zone a nord del Po. Attenzione, localmente le precipitazioni risulteranno abbondanti ed i contrasti termici tra aria calda ed aria umida oceanica potrebbero dar luogo all’innesco di downbrust nella fase iniziale dei temporali ed a grandinate. Fenomenologia in attenuazione serale.

CENTRO
Poche nubi al mattino, con diffuso sviluppo di cumulonembi pomeridiani a ridosso dei rilievi che daranno luogo a rovesci o temporali sparsi, più probabili in area centrale appenninica. Schiarite ovunque verso sera. Ancora caldo ed afoso nelle conche interne.

SUD ED ISOLE
Stabile e soleggiato con clima decisamente caldo ed afoso nell’entroterra. Nel pomeriggio sviluppo di nuvolosità a ridosso dei rilievi con associati brevi piovaschi sulla dorsale appenninica.

TEMPERATURE
Temperature massime in lieve aumento soprattutto al centro-sud peninsulare, dove nelle zone interne si toccheranno picchi massimi di 38°C. Minime in aumento generalizzato. Valori oltre la media con l’apice del caldo oramai raggiunto e già in attenuazione al nord.

VENTI E MARI
Ventilazione in rotazione e rinforzo dai quadranti occidentali, in particolare in area tirrenica ed insulare. Mari da poco mossi in area adriatico-ionica a mossi altrove.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Il getto perturbato oceanico tenderà ad abbassarsi di latitudine andando ad erodere definitivamente la struttura anticiclonica africana che ci sta interessando e costringendola a ripiegare verso sud. L’afflusso di aria più fresca oceanica in quota darà il via alla formazione di una ciclo-genesi ligure che alimenterà un marcato peggioramento del tempo durante la giornata di Domenica, quando forti temporali con grandine e colpi di vento interesseranno tutto il nord, scivolando verso i settori centrali nel pomeriggio. Il tutto sarà accompagnato da venti in netto rinforzo e da un drastico calo delle temperature