Analisi MeteoContenuti

Confermato l’Inverno fuori stagione

Viene definitivamente confermato dai modelli l’ingresso di una forte ondata fredda in retrogressione dalle caratteristiche invernali tali da portare la neve a bassissima quota o addirittura in pianura specie lungo il versante adriatico.

A partire dalla giornata di domenica cambierà la dinamica atmosferica con l’alta pressione tenderà a creare un abbozzo di ponte di wejkoff con unione dell’alta delle Azzorre con l’alta scandinava. Questo darà luogo ad una retrogresione di aria russo-siberiana sul bordo meridionale di tele alta pressione. Assisteremo dunque all’ingresso diretto in area mediterranea dalla porta della Bora di una ondata gelida tardiva di puro stampo invernale.

Il tempo tenderà a peggiorare bruscamente dalla serata di domenica sulle regione alto-adriatiche che saranno interessate da un improvviso calo della temperatura e rinforzo dei venti accompagnato da possibili fenomeni temporaleschi che porteranno neve a bassissima quota con episodi di graupel intenso in pianura. Dalla serata di domenica l’aria fredda tenderà a fare il suo ingresso in maniera ancor più diretta attivando instabilità diffusa su Emilia e lungo il versante adriatico. Attese nevicate via via a quote sempre più basse con fiocchi che dalla notte di domenica interesseranno a tratti anche le coste adriatiche e l’Emilia. Nei giorni successivi assisteremo ad un poderoso crollo termico su tutte le zone cn l’instabilità che andrà ad isolarsi soltanto sul medio e basso versante adriatico dove saranno presenti precipitazioni diffuse con nevicate anche a quote prossime alla pianura. Attesi importanti accumuli nevosi sulle città appenniniche come Campobasso e Potenza. Il versante tirrenico rimarrà a secco con cieli sereni e ventilazione settentrionale a tratti forte specie su Toscana e Lazio.
Attenzione che dalla giornata di giovedì è possibile una recrudescenza del maltempo sta volta per una depressione in risalita dal basso Mediterraneo. Sono attese precipitazioni che nella fase iniziale saranno nevose anche in pianura e anche sul versante tirrenico specie di Toscana e alto Lazio. Qota neve poi in deciso aumento segnando la fine di questa ondata di freddo invernale tardiva.
Ad i margini il nord ovest che vedrà tempo variabile ma non è da escludere che la prevista depressione del giovedì possa portare deboli nevicate anche in pianura sul Piemonte e Lombardia orientale.