Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Martedì 18 Gennaio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

L’alta pressione tende nuovamente a rafforzarsi in area euro-mediterranea, spostando verso levante la discesa fredda ed instabile che ha interessato l’est-Europa e l’area balcanica. Di conseguenza il tempo si manterrà stabile e soleggiato con residua fenomenologia in area sud-balcanica ed ellenica, in spostamento verso la Turchia, che sarà centrata in pieno dalla discesa fredda dalle caratteristiche pienamente invernali. Più ad ovest, l’affermazione dell’anticiclone, porterà un aumento delle temperature in quota e favorirà l’inversione termica nei bassi strati, alla base della formazione di estese nebbie nelle aree continentali ed interne mediterranee.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Martedì 18 Gennaio 2022

NORD
Cieli in gran parte sgombri da nubi salvo la presenza di qualche addensamento al mattino sulle zone alpine più orientali. Formazione di dense foschie o banchi di nebbia nottetempo e di prima mattina sulla Val Padana centro-orientale, che diradandosi parzialmente lasceranno spazio a cieli a tratti grigi.

CENTRO
Condizioni di tempo stabile e soleggiato salvo qualche addensamento al mattino lungo le zone medio-adriatiche. Possibili banchi di nebbia al mattino nelle vallate interne del centro-nord, in rapida dissoluzione.

SUD E ISOLE
Cieli poco nuvolosi con addensamenti più consistenti nella prima parte della giornata sulla Puglia, dove non sono da escludersi sporadici isolati rovesci in area garganica, in veloce attenuazione. Qualche nube di tipo medio-basso sarà presente sulla Sicilia settentrionale e sulla Sardegna meridionale.

TEMPERATURE
Temperature massime nel complesso stazionarie, con valori più bassi nelle pianure laddove le nebbie persisteranno più a lungo. Minime anch’esse stazionarie, con valori a tratti al di sotto dello zero in Val Padana a causa dell’inversione termica nei bassi strati.

VENTI E MARI
Ventilazione debole di direzione variabile al nord ed al centro, mentre risulterà moderata dai quadranti settentrionali al centro-sud, con rinforzi in area basso-adriatica e ionica. Mari da poco-mossi sui settori settentrionali, fino a mossi altrove. Localmente molto-mosso il Mar Ionio.