Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Lunedì 3 Gennaio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Una parziale pulsazione verso nord dell’alta pressione oceanica consente la discesa del flusso atlantico zonale verso più basse latitudini, fino ad interessare l’Europa centrale. Di conseguenza l’alta pressione sub-tropicale tenderà ulteriormente a schiacciarsi verso sud, rimpiazzata dal flusso perturbato zonale che interesserà con piogge diffuse l’Inghilterra, il nord della Penisola Iberica e la Francia, in spostamento verso la Germania. Successivamente, la corrente a getto tenderà a divenire meridiana aprendo un corridoio freddo e perturbato polare-marittimo, responsabile di un netto peggioramento anche in area mediterranea, comandato da un profondo minimo depressionario in formazione sull’alto Tirreno. Le temperature subiranno un sensibile calo ad iniziare dall’Europa centro-settentrionale.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 3 Gennaio 2022

NORD
Generalmente soleggiato sulle zone collinari e montane, mentre in pianura i cieli si manterranno grigi per l’intera giornata a causa della presenza di nubi basse e di estese formazioni nebbiose persistenti. Le nubi basse potrebbero dar luogo a delle isolate deboli pioviggini sulla Liguria di levante.

CENTRO
Nuvolosità irregolare di tipo medio-basso lungo il versante tirrenico, più compatta sulla Toscana dove non sono da escludersi delle deboli pioviggini nella parte settentrionale della regione. Schiarite, anche ampie, sui rilievi appenninici e lungo le zone adriatiche. Possibile formazione di qualche banco di nebbia nelle pianure interne.

SUD E ISOLE
Cieli poco nuvolosi con qualche nube di tipo basso, più compatta sui settori settentrionali e tirrenici. Schiarite più ampie in alta quota e sulle regioni ioniche. Possibili banchi di nebbia nelle pianure interne e localmente lungo le coste tirreniche.

TEMPERATURE
Temperature massime nel complesso stazionarie, salvo delle locali diminuzioni sulle regioni meridionali e nelle pianure settentrionali interessate dalle nebbie. Minime anch’esse stazionarie su valori ancora nettamente al di sopra delle medie del periodo.

VENTI E MARI
Ventilazione generalmente debole dai quadranti occidentali con locali rinforzi sui settori di ponente, in particolar modo sul Mar Ligure e sull’alto Tirreno. Mari da calmi, o al più poco mossi, sui settori adriatici, fino a localmente mossi sui settori tirrenici.