Archivio Bollettini

Bollettino Meteo – Giovedì 6 Gennaio 2022

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Una vasta zona di alta pressione in Oceano Atlantico mantiene aperto un corridoio freddo e perturbato entro il quale si sviluppa una saccatura artica, alimentata da aria fredda polare in scorrimento lungo l’ondulazione della corrente a getto. Entro tale saccatura si inseriscono una serie di impulsi perturbati diretti sull’Europa centro-occidentale e sull’area mediterranea, ed accompagnati da maltempo con neve, a tratti in pianura, sulla Francia, sulla Germania, sulla Svizzera e sull’Austria. Nevicate a bassa quota anche in area italiana. Questo scenario rimarrà inalterato nei prossimi giorni, con un nuovo e più intenso impulso perturbato nel corso del week-end, capace di attrarre verso sud ulteriore aria fredda, responsabile di nevicate a quote bassissime sta volta anche in area alto-mediterranea.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Giovedì 6 Gennaio 2022

NORD
Cieli irregolarmente nuvolosi con addensamenti più consistenti sull’Emilia e le coste venete, ad i quali si assoceranno rovesci sparsi, nevosi fino alla bassa collina. Tendenza nella seconda parte della giornata a schiarite ad iniziare da nord con la totale cessazione della fenomenologia, dove presente.

CENTRO
Tempo instabile per la presenza di un minimo depressionario a ridosso delle coste tirreniche. Attese precipitazioni sparse, più probabili al mattino lungo la fascia adriatica e dal pomeriggio lungo le zone costiere tirreniche e le aree interne del Lazio e della bassa Toscana. L’afflusso di aria fredda in quota farà scendere la neve in appennino fino alla collina.

SUD E ISOLE
Tempo in graduale peggioramento accompagnato da rovesci sparsi, in intensificazione nel corso della giornata soprattutto sulla Sicilia, ed in estensione all’area peninsulare. Piogge anche sulla parte settentrionale ed occidentale della Sardegna. Non sono da escludersi delle locali manifestazioni temporalesche sulla Sicilia e le coste calabro-campane.

TEMPERATURE
Temperature massime in calo, anche sensibile sulle zone di nord-est ed in area alpina ed appenninica. Minime anch’esse in calo un po su tutte le zone, con valori che torneranno al di sotto dello zero sulla Val Padana occidentale, dove si avranno delle locali gelate. Calo termico dovuto all’ingresso di aria fredda polare a tutte le quote, richiamata dal minimo depressionario tirrenico.

VENTI E MARI
Ventilazione moderata a rotazione ciclonica attorno ad un minimo depressionario in transito ed azione sui settori tirrenici. Locali raffiche fino a forti in mare aperto, lungo le coste ed in occasione delle manifestazioni temporalesche. Mari da molto-mossi a localmente agitati, soprattutto al largo del Tirreno e tra le due isole maggiori.