Archivio Bollettini

Bollettino del 29-12-2020

Previsioni per il giorno 29-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Un blocco alto-pressorio formato dall’accoppiata dell’alta delle Azzorre con l’alta groenlandese sta dando luogo ad una profonda ondulazione della corrente a getto entro la quale continua a discendere aria fredda di diretta estrazione polare-marittima. Si è dunque creata una profonda saccatura alimentata da una parte del lobo polare islandese che ha fatto netto ingresso in Europa portando con se maltempo e nevicate a quote prossime alla pianura u Gran Bretagna, Francia e Germania. Questa saccatura condizionerà il tempo anche sulla nostra penisola con condizioni di severo e diffuso maltempo che tenderà ad insistere su parte del nord e lungo le zone tirreniche. Al nord le basse temperature sia in quota che al suolo faranno si che le precipitazioni assumano carattere nevoso sino in pianura sulle pianure a ridosso dei rilievi alpini, mentre in Val Padana le precipitazioni nevose tenderanno ad attenuarsi lasciando spazio a tempo grigio e nebbioso. Allerta massima per venti forti e temporali sulle coste tirreniche. Temperature basse al nord ed in lieve aumento sul resto della penisola grazie a forti venti tra sud e sud-ovest.

Nord
Cieli coperti con precipitazioni più persistenti sui rilievi alpini e sulle zone di nord-est. Le basse temperature in quota ed al suolo faranno si che le precipitazioni assumeranno carattere nevoso fino sulle pianure del Trentino e dell’alta Lombardia. Tendenza nel corso della giornata ad una attenuazione della fenomenologia a partire da ovest con locali schiarite su Piemonte e Liguria.

Centro
Maltempo diffuso specie lungo le zone tirreniche dove le precipitazioni saranno particolarmente intense con temporali a tratti di notevole intensità e associati a grandinate sparse. Tempo migliore sui versanti adriatici con alternanza di schiarite ed annuvolamenti associati a rovesci sparsi. Neve in Appennino attorno ad i 1100-1200m in calo verso sera sui 1000m sull’Appennino settentrionale.

Sud e Isole
Cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite ed annuvolamenti a tratti intensi specie lungo le zone tirreniche dove non sono da escludersi isolati rovesci in graduale intensificazione verso sera sulla Campania. Neve in Appennino attorno ad i 1300m di quota. Diverso il discorso sulla Sardegna dove insisteranno rovesci e temporali a tratti intensi e diffusi per l’intero arco della giornata.

Temperature
Temperature massime stazionarie sulle regioni settentrionali mentre subiranno un leggero aumento sulle estreme regioni meridionali. Minime in aumento un po su tutte le zone, più sensibile sulle isole e lungo la fascia tirrenica grazie a copertura nuvolosa nottetempo e intensa ventilazione sud-occidentale.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e forte dai quadranti sud-occidentali con ulteriori rinforzi sui settori settentrionali, sui crinali appenninici ed al centro-sud. Mari da mossi a localmente mossi un po su tutte le zone con moto ondoso in lenta attenuazione ad iniziare dalla sera. Residue mareggiate al mattino sulle coste occidentali di Tirreno e Sardegna.

Previsioni per il giorno 30-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Una vasta saccatura di natura puramente polare sta insistendo sull’intero continente europeo, accompagnata da forte maltempo con neve al limite della pianura specie su Francia meridionale e Germania. L’evoluzione sarà molto lenta in quanto la saccatura si trova incastonata da due campi alto-pressori di blocco, uno ad ovest in Atlantico ed uno ad est sulla Russia. La saccatura influenzerà il tempo anche in area mediterranea con particolare attenzione alla nostra penisola che sarà interessata da condizioni di maltempo a tratti diffuso. Piogge e temporali interesseranno in particolare le zone tirreniche, risultando anche intensi specie lungo le coste. Nevicate sui rilievi alpini ed appenninici e fino a bassissima quota sulle regioni settentrionali, interessate ancora da un residuo di cuscinetto freddo nei bassi strati. Temperature stazionarie inferiori alle medie sulle pianure del nord. Minime miti al centro-sud. Ventilazione ancora sostenuta tra ovest e sud-ovest, tendente a ruotare da maestrale sulla Sardegna.

Nord
Cieli irregolarmente nuvolosi con tendenza a schiarite nel corso della giornata specie sui rilievi e la Liguria. Nelle pianure insisteranno per l’intera giornata foschie dense e banchi di nebbia generati dall’abbondante innevamento del suolo. Locali deboli nevicate sulla cresta di confine delle Alpi valdostane e piemontesi.

Centro
Instabilità diffusa con addensamenti più consistenti sui rilievi e lungo la fascia tirrenica dove le precipitazioni risulteranno a tratti intense ed associate a temporali, specie lungo le zone costriere. Maggiore variabilità sulle zone adriatiche con spazio anche per qualche locale schiarita. Nevicate in appennino attorno ad i 900-1000m.

Sud e Isole
Cieli irregolarmente nuvolosi con annuvolamenti a tratti consistenti ed associati a rovesci o temporali sparsi più probabili lungo la fascia tirrenica, sulla Sardegna e sul nord della Sicilia. Locali schiarite, specie nella prima parte della giornata, sulla Puglia e la Sicilia meridionale. Neve sui rilievi attorno ad i 1300m.

Temperature
Temperature massime generalmente stazionarie salvo delle locali diminuzioni al centro-nord. Valori bassi sulle pianure del nord grazie al diffuso innevamento del suolo. Minime stazionarie su valori superiori alle medie al centro ed al sud. Minime basse al nord con gelate nelle valli che a tratti persisteranno per l’intera giornata.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e localmente forte tra ovest e sud-ovest, tendente nel corso della giornata a disporsi da maestrale sulla Sardegna. Intense raffiche in occasione dei rovesci e dei temporali. Mari da mossi a molto-mossi specie sullo Ionio e sui settori tirrenici. Moto ondoso in lenta attenuazione dalla serata.