Archivio Bollettini

Bollettino del 28-12-2020

Previsioni per il giorno 28-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Una vasto campo alto-pressorio formato dall’alta delle Azzorre e l’alta groenlandese ha dato vita ad una configurazione di blocco alla corrente a getto zonale che è costretta ad inarcarsi verso nord e a discendere meridiana verso il continente europeo, scavando una profonda saccatura. All’interno di questa saccatura scivola un lobo del Vortice Polare marittimo groenlandese accompagnato da una profonda depressione con geo-potenziali molto bassi, tali da garantire nevicate fino in pianura su buona parte dell’Europa, in particolare sulla Gran Bretagna, la Francia e la Germania. Tale struttura farà ingresso anche nel mediterraneo accompagnata da fortissimi venti tra ovest e sud ovest e diffuso maltempo con allerta massimo. Sulla nostra penisola assisteremo ad un veloce peggioramento del tempo con precipitazioni abbondanti e diffuse. Sul nord la presenza di un cuscinetto freddo sia in quota che nei bassi strati farà si che le precipitazioni assumano carattere nevoso fino in pianura con accumuli localmente abbondanti, specie sulla Pianura Padana centrale e occidentale. Variabilità al sud. Ventilazione molto forte fino a burrasca sui settori occidentali con temperature in calo al nord ed in aumento sul resto della penisola per ventilazione meridionale.

Nord
Maltempo diffuso con precipitazioni intense anche nevose fino in pianura specie su Piemonte, Lombardia ed ovest Emilia. Inizialmente nevicate in pianura anche su Veneto e Friuli in progressiva salita di quota fino alla collina. Abbondanti piogge sulla Liguria. Tendenza nel corso del pomeriggio ad una attenuazione della fenomenologia a partire da ovest.

Centro
Rapido peggioramento del tempo con piogge e temporali specie sulle zone del versante tirrenico e sui rilievi. Allerta massimo per fenomenologia intensa con apporti pluviometrici oltre i 60-70mm concentrati in poche ore. Dalla serata maltempo in attenuazione a partire dalla Toscana ed in estensione verso sud. Nevicate in Appennino inizialmente in collina ma in rapida salita di quota.

Sud e Isole
Cieli poco nuvolosi con addensamenti più consistenti a ridosso dei rilievi. Tendenza nel corso della giornata ad un graduale peggioramento ad iniziare da ovest con rovesci sparsi entro sera specie su Campania, Calabria e ovest della Sicilia. Diverso il discorso in Sardegna interessata da maltempo con piogge e temporali per buona parte della giornata.

Temperature
Temperature massime in calo sulle regioni settentrionali dove si instaurerà omotermia tra quota e suolo durante le nevicate in pianura. In sensibile aumento sulle restanti zone a causa di ventilazione meridionale. Minime nel complesso stazionarie salvo dei locali aumenti sulle regioni tirreniche ed al centro-sud.

Venti e Mari
Ventilazione in rapida rotazione e rinforzo tra sud e sud-ovest con raffiche fino a burrasca sui mari di ponente, sulle isole e su tutte le regioni tirreniche. Ulteriore rinforzo dei venti in serata con burrasca su Liguria, Toscana ed alto Lazio. Mari molto mossi sui settori adriatici ed agitati sui settori tirrenici con mareggiate su tutte le coste esposte, localmente di notevole intensità.

Previsioni per il giorno 29-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Un blocco alto-pressorio formato dall’accoppiata dell’alta delle Azzorre con l’alta groenlandese sta dando luogo ad una profonda ondulazione della corrente a getto entro la quale continua a discendere aria fredda di diretta estrazione polare-marittima. Si è dunque creata una profonda saccatura alimentata da una parte del lobo polare islandese che ha fatto netto ingresso in Europa portando con se maltempo e nevicate a quote prossime alla pianura u Gran Bretagna, Francia e Germania. Questa saccatura condizionerà il tempo anche sulla nostra penisola con condizioni di severo e diffuso maltempo che tenderà ad insistere su parte del nord e lungo le zone tirreniche. Al nord le basse temperature sia in quota che al suolo faranno si che le precipitazioni assumano carattere nevoso sino in pianura sulle pianure a ridosso dei rilievi alpini, mentre in Val Padana le precipitazioni nevose tenderanno ad attenuarsi lasciando spazio a tempo grigio e nebbioso. Allerta massima per venti forti e temporali sulle coste tirreniche. Temperature basse al nord ed in lieve aumento sul resto della penisola grazie a forti venti tra sud e sud-ovest.

Nord
Cieli coperti con precipitazioni più persistenti sui rilievi alpini e sulle zone di nord-est. Le basse temperature in quota ed al suolo faranno si che le precipitazioni assumeranno carattere nevoso fino sulle pianure del Trentino e dell’alta Lombardia. Tendenza nel corso della giornata ad una attenuazione della fenomenologia a partire da ovest con locali schiarite su Piemonte e Liguria.

Centro
Maltempo diffuso specie lungo le zone tirreniche dove le precipitazioni saranno particolarmente intense con temporali a tratti di notevole intensità e associati a grandinate sparse. Tempo migliore sui versanti adriatici con alternanza di schiarite ed annuvolamenti associati a rovesci sparsi. Neve in Appennino attorno ad i 1100-1200m in calo verso sera sui 1000m sull’Appennino settentrionale.

Sud e Isole
Cieli irregolarmente nuvolosi con alternanza di schiarite ed annuvolamenti a tratti intensi specie lungo le zone tirreniche dove non sono da escludersi isolati rovesci in graduale intensificazione verso sera sulla Campania. Neve in Appennino attorno ad i 1300m di quota. Diverso il discorso sulla Sardegna dove insisteranno rovesci e temporali a tratti intensi e diffusi per l’intero arco della giornata.

Temperature
Temperature massime stazionarie sulle regioni settentrionali mentre subiranno un leggero aumento sulle estreme regioni meridionali. Minime in aumento un po su tutte le zone, più sensibile sulle isole e lungo la fascia tirrenica grazie a copertura nuvolosa nottetempo e intensa ventilazione sud-occidentale.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e forte dai quadranti sud-occidentali con ulteriori rinforzi sui settori settentrionali, sui crinali appenninici ed al centro-sud. Mari da mossi a localmente mossi un po su tutte le zone con moto ondoso in lenta attenuazione ad iniziare dalla sera. Residue mareggiate al mattino sulle coste occidentali di Tirreno e Sardegna.