Archivio Bollettini

Bollettino del 30-12-2020

Previsioni per il giorno 30-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Una vasta saccatura di natura puramente polare sta insistendo sull’intero continente europeo, accompagnata da forte maltempo con neve al limite della pianura specie su Francia meridionale e Germania. L’evoluzione sarà molto lenta in quanto la saccatura si trova incastonata da due campi alto-pressori di blocco, uno ad ovest in Atlantico ed uno ad est sulla Russia. La saccatura influenzerà il tempo anche in area mediterranea con particolare attenzione alla nostra penisola che sarà interessata da condizioni di maltempo a tratti diffuso. Piogge e temporali interesseranno in particolare le zone tirreniche, risultando anche intensi specie lungo le coste. Nevicate sui rilievi alpini ed appenninici e fino a bassissima quota sulle regioni settentrionali, interessate ancora da un residuo di cuscinetto freddo nei bassi strati. Temperature stazionarie inferiori alle medie sulle pianure del nord. Minime miti al centro-sud. Ventilazione ancora sostenuta tra ovest e sud-ovest, tendente a ruotare da maestrale sulla Sardegna.

Nord
Cieli irregolarmente nuvolosi con tendenza a schiarite nel corso della giornata specie sui rilievi e la Liguria. Nelle pianure insisteranno per l’intera giornata foschie dense e banchi di nebbia generati dall’abbondante innevamento del suolo. Locali deboli nevicate sulla cresta di confine delle Alpi valdostane e piemontesi.

Centro
Instabilità diffusa con addensamenti più consistenti sui rilievi e lungo la fascia tirrenica dove le precipitazioni risulteranno a tratti intense ed associate a temporali, specie lungo le zone costriere. Maggiore variabilità sulle zone adriatiche con spazio anche per qualche locale schiarita. Nevicate in appennino attorno ad i 900-1000m.

Sud e Isole
Cieli irregolarmente nuvolosi con annuvolamenti a tratti consistenti ed associati a rovesci o temporali sparsi più probabili lungo la fascia tirrenica, sulla Sardegna e sul nord della Sicilia. Locali schiarite, specie nella prima parte della giornata, sulla Puglia e la Sicilia meridionale. Neve sui rilievi attorno ad i 1300m.

Temperature
Temperature massime generalmente stazionarie salvo delle locali diminuzioni al centro-nord. Valori bassi sulle pianure del nord grazie al diffuso innevamento del suolo. Minime stazionarie su valori superiori alle medie al centro ed al sud. Minime basse al nord con gelate nelle valli che a tratti persisteranno per l’intera giornata.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e localmente forte tra ovest e sud-ovest, tendente nel corso della giornata a disporsi da maestrale sulla Sardegna. Intense raffiche in occasione dei rovesci e dei temporali. Mari da mossi a molto-mossi specie sullo Ionio e sui settori tirrenici. Moto ondoso in lenta attenuazione dalla serata.

Previsioni per il giorno 31-12-2020

Situazione ed Evoluzione
Permane l’influenza di una vasta saccatura polare sull’intero continente europeo, accompagnata da forte maltempo con neve al limite della pianura specie su Francia meridionale e Germania. L’evoluzione sarà molto lenta in quanto la saccatura si trova incastonata tra due campi alto-pressori di blocco, uno ad ovest in Atlantico ed uno ad est sulla Russia. Il tempo permarrà instabile anche in area mediterranea con particolare attenzione alla nostra penisola che sarà interessata da passaggi perturbati intervallati da brevi pause. Una di queste pause è prevista per la mattinata con cieli poco o parzialmente nuvolosi specie in quota. Diffuse nebbie nella vallate settentrionali e localmente in quelle del centro-nord. Tendenza nel corso della giornata ad un nuovo peggioramento sull’arco alpino, la Liguria e la Toscana con piogge e locali temporali. Neve fino a quote basse e nuovamente in pianura dalla sera al nord-ovest. Locale instabilità anche al centro-sud con isolati rovesci pomeridiani. Minime in calo e venti tesi occidentali.

Nord
Cieli poco o parzialmente nuvolosi con aperture più ampie sui rilievi alpini di nord-est e le coste veneto-romagnole. Diffuse nebbie in Val Padana in particolare nelle zone con suolo diffusamente innevato. Tendenza dal pomeriggio ad un nuovo peggioramento a partire da ovest con nevicate sull’arco alpino a quote bassissime e locali temporali sulla Liguria. In serata ulteriore peggioramento con neve in pianura al nord-ovest.

Centro
Iniziali condizioni di cieli poco o parzialmente nuvolosi con aperture più ampie lungo le coste adriatiche. Tendenza nel corso della mattinata ad un rapido aumento delle nubi su Toscana ed alto Lazio con l’ingresso di piogge e temporali, a tratti intensi specie sull’alta Toscana. Locali foschie o banchi di nebbia nelle prime ore del mattino nelle valli interne. Neve in appennino attorno ai 900-1000m.

Sud e Isole
Spiccata variabilità con alternanza di schiarite ed annuvolanti più consistenti sulla parte tirrenica di Campania e Calabria settentrionale dove non si escludono dei rovesci pomeridiani. Instabile anche sulla Sardegna occidentale con isolati rovesci. Ampi rasserenamenti sul basso Adriatico e la Sicilia orientale.

Temperature
Temperature massime generalmente stazionarie ancora si valori bassi sulle pianure del nord grazie al diffuso innevamento del suolo. Minime in calo specie nelle zone innevate interessate dai rasserenamenti notturni ed al riparo dalla ventilazione. Diminuzioni più contenute su isole ed al centro-sud.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e localmente forte tra ovest e nord-ovest specie al centro-sud e sui settori settentrionali tirrenici. Venti in attenuazione e disposizione da sud-ovest in serata. Mari molto-mossi un po su tutti i settori con moto ondoso in attenuazione dalla sera sull’Adriatico.