Archivio Bollettini

Bollettino del 10-07-2020

Previsioni per il giorno 10-07-2020

Situazione ed Evoluzione
Il promontorio alto-pressorio di matrice subtropicale che sta interessando la nostra penisola tende ora ad iniziare a cedere sul suo bordo settentrionale sotto la spinta di un impulso perturbato in transito oltralpe. Di conseguenza ci attendiamo un peggioramento delle condizioni del tempo sulle regioni settentrionali dove nel corso della giornata si svilupperanno rovesci e temporali sull’arco alpino, in estensione alle pianure adiacenti dalla serata. Sul resto della penisola condizioni meteorologiche asciutte con tendenza ad aumento delle nubi medio-alte sulle regioni occidentali. Temperature massime elevate e condizioni afose.

Nord
Cieli poco nuvolosi con rapido aumento delle nubi ad iniziare dalle zone alpine di nord-ovest dove si svilupperanno rovesci o temporali a tratti intensi. Dalla serata estensione della fenomenologia sulle pianure a nord del Po.

Centro
Cieli sereni o poco nuvolosi con tendenza ad un aumento delle nubi medio-alte specialmente sulla Toscana. Possibili sporadici rovesci pomeridiani sull’Appennino centrale. Condizioni afose nelle pianure interne del centro-nord.

Sud e Isole
Cieli sereni o poco nuvolosi salvo nubi pomeridiane sui rilievi appenninici ma senza il rischio di alcuna precipitazione. Tendenza dalla serata ad un parziale aumento delle nubi alte e stratiformi specie sulle zone del versante tirrenico e sulla Sardegna.

Temperature
Temperature massime in lieve aumento con condizioni di afa marcata sulle pianure interne del centro-nord dove si toccheranno punte di 35-36°C. Minime pressoché stazionarie od in lieve aumento al nord.

Venti e Mari
Ventilazione debole e regime di brezza con locali rinforzi lungo i litorali nel corso delle ore pomeridiane. Venti occidentali in rinforzo dalla sera sulle regioni centro-settentrionali. Mari calmi o poco mossi con moto ondoso in aumento dalla serata sul Ligure e l’alto Tirreno.

Previsioni per il giorno 11-07-2020

Situazione ed Evoluzione
Un fronte perturbato collegato ad una ondulazione del getto tenderà ad interessare le regioni settentrionali portando un marcato peggioramento del tempo con temporali che dalle zone alpine tenderanno ad estendersi fin sulle pianure. Attesi fenomeni anche di forte intensità. Dalla serata estensione della fenomenologia sull’Emilia e l’alto Adriatico. Altrove cieli poco o parzialmente nuvolosi con instabilità pomeridiana sui rilievi. Temperature massime che inizieranno a calare a partire dal nord-est. Bora in rinforzo dalla serata.

Nord
Cieli parzialmente nuvolosi con tendenza ad un rapido peggioramento a partire delle Alpi ed in estensione nel corso della giornata fin sulle pianure. Attesi rovesci e temporali diffusi, localmente di forte intensità. Dalla serata forte maltempo sul nord-est e l’Emilia con venti di bora in improvviso rinforzo.

Centro
Cieli poco nuvolosi con tendenza ad un aumento delle nubi medio-alte specie sulla Toscana. Instabilità pomeridiana sui rilievi appenninici con possibilità di rovesci o temporali isolati. Dalla serata peggioramento con temporali diffusi sull’Appennino Tosco-Emiliano.

Sud e Isole
Cieli poco nuvolosi con tendenza ad un aumento delle nubi alte e stratiformi nel corso della giornata ad iniziare da ovest. Addensamenti più consistenti nel pomeriggio a ridosso dei rilievi dove saranno possibili isolati temporali.

Temperature
Temperature massime stazionarie su valori ancora elevati, fino a 33-34°C nelle pianure interne del centro-nord. Minime in aumento su valori al di sopra della norma su tutte le zone. Forte calo delle temperature dalla serata sulle regioni di nord-est per maltempo e ingresso di freschi venti di bora.

Venti e Mari
Ventilazione debole e regime di brezza con locali rinforzi lungo i litorali nel corso delle ore pomeridiane. Venti tra maestrale e ponente in rinforzo dal pomeriggio sulla Sardegna ed il centro-nord. Irrompe la Bora sull’alto Adriatico dalla serata con raffiche fino a forti. Mari poco mossi con moto ondoso in sensibile aumento dalla serata sulle zone alto-adriatiche e a nord-ovest della Sardegna.