Archivio Bollettini

Previsioni Meteo per Venerdì 24 Giugno 2022 & Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE GENERALE

Permane un anticiclone ad ovest delle Azzorre che consente la discesa di un flusso instabile atlantico in sprofondamento verso sud fino ad inglobare buona parte dell’Europa occidentale facendo perno attorno ad un minimo depressionario sulla Gran Bretagna. L’aria fresca atlantica andrà poi a scontrarsi con l’anticiclone africano sul Mediterraneo dando luogo a forti temporali sul bordo di contatto tra aria fresca e aria calda africana.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Venerdì 24 Giugno 2022

NORD
L’anticiclone africano cede sul bordo settentrionale consentendo l’ingresso di aria fresca ed instabile accompagnata da temporali sui rilievi alpini, in estensione al nord-ovest e alle pianure a nord del Po. Fenomeni a tratti intensi.

CENTRO
Cieli poco nuvolosi con tendenza ad un aumento delle nubi medio-alte ad iniziare dalle regioni tirreniche. La nuvolosità risulterà a tratti compatta sui settori alto-toscani.

SUD E ISOLE
Dominio dell’alta pressione africana con celi sereni o poco nuvolosi salvo qualche nube di passaggio nelle ore centrali della giornata. Addensamenti più compatti si avranno sul nord della Sardegna dove non si escludono deboli piovaschi.

TEMPERATURE
Temperature massime in lieve diminuzione al nord e sulle regioni alto-tirreniche, stazionarie altrove. Minime nel complesso stazionarie. Afa sulle zone pianeggianti dovuta ad aria africana.

VENTI E MARI
Ventilazione dai quadranti sud-occidentali con intensità fino a moderata. Locali rinforzi dal pomeriggio sui settori alto-tirrenici. Mari da poco mossi sui settori adriatici, fino a mossi sui settori tirrenici, specie tosco-liguri.

TENDENZA METEO NAZIONALE ESTESA FINO ALLE 72 ORE

L’alta pressione africana torna ad intensificarsi soprattutto al centro ed al sud portando termiche in quota anche fino a 25° ad 850hPa con conseguenti condizioni calde ed afose al suolo. Locali infiltrazioni umide al nord determineranno passaggi temporaleschi che interesseranno le zone alpine e prealpine. Nella giornata di Domenica qualche temporale potrebbe sconfinare nelle pianure del nord-ovest ed a nord del fiume Po.