Archivio Bollettini

METEO – Caldo ed Afa Soffocanti Attanagliano l’Italia, 40°C a Tratti

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

Persistono aree depressionarie ad evoluzione meridiana appena ad ovest del continente europeo che favoriranno la continua alimentazione di un flusso caldo di diretta estrazione sahariana, inserito in un promontorio anticiclonico africano, che oramai interessa tutto il Mediterraneo centro-occidentale. Si tratta di una rimonta africana molto intensa, al cui interno le termiche alla quota di 850hPa supereranno a tratti la 27, con conseguenti valori da record nei bassi strati.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Lunedì 10 Luglio 2023

NORD
Diffuso soleggiamento con ulteriore aumento del disagio per caldo ed afa che diverrà notevole sui settori padani centro-orientali. Sviluppo di nubi pomeridiane sulle Alpi centrali ed orientali, dove si avranno sporadici piovaschi, in rapida attenuazione serale.

CENTRO
Cieli sereni o poco nuvolosi salvo la presenza di innocui addensamenti pomeridiani di poco conto sul crinale appenninico. Farà decisamente caldo con afa diffusa ed opprimente nelle conche interne.

SUD E ISOLE
Sole e molto caldo su tutte le zone con ingresso di termiche roventi sulla Sardegna, che sorpasseranno abbondantemente la 25 ad 850hPa. Massimo allerta per afa opprimente con pericolo per anziani e fragili.

TEMPERATURE
Temperature massime in aumento su tutta la penisola fino a valori abbondantemente sopra la media con punte di 38°C nelle zone interne peninsulari e 41°C nell’entroterra sardo e siciliano. Minime anch’esse in lieve aumento. Bolla rovente africana dominante con notti tropicali.

VENTI E MARI
Ventilazione debole o al più moderata a prevalente direzione meridionale, salvo dei residui refoli da maestrale sui settori basso-adriatici e ionici. Mari nel complesso poco mossi. Fino a mossi sul comparto ionico.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Ulteriore avvicinamento alla nostra penisola del cuore dell’anticiclone africano, che Martedì porterà termiche in quota ben oltre la 22 ad 850hPa, con punte fino alla 27 in Sardegna. Di conseguenza, il caldo e l’afa si faranno molto intensi con condizioni di elevato pericolo per persone anziane e fragili. Soltanto le Alpi saranno interessate da qualche temporale. Ulteriore aumento del caldo Mercoledì, con termiche record sulla parte centrale e meridionale del paese.