Archivio Bollettini

Bollettino Meteo del 18-04-2021

Situazione e Evoluzione Generale

Il blocco anticiclonico, che da giorni imperversa in Atlantico, si trova ora in una configurazione insolita di ponte tra l’Alta Delle Azzorre e l’Alta scandinava. Questo determinerà l’isolamento di una vasta goccia fredda su tutta l’Europa centro-occidentale e mediterranea alimentando condizioni di tempo instabile con temperature di molto al di sotto della media del periodo. Sarà presente anche la neve che cadrà a quote molto basse specie nell’Europa continentale e sui Balcani. La nostra penisola si troverà immersa nel centro del flusso freddo orientale legato alla goccia fredda con condizioni meteorologiche decisamente instabili e temperature sotto la media fino per lo meno all’inizio dell’ultima decade del mese di Aprile. Le precipitazioni interesseranno sopratutto i rilievi, le zone interne il versante adriatico sotto-forma di rovesci o locali temporali, con neve a quote un po su tutti i rilievi inizialmente a quote di alta collina in lenta risalita. saranno possibili anche delle grandinate durante i fenomeni più intensi a causa di aria fredda in quota e elevata vorticità. Temperature decisamente basse su valori tipicamente tardo-invernali in un contesto meteorologico decisamente insolito per la stagione e che farà parlare molto di se. Solo nell’ultima parte del mese di Aprile è prevista una lenta ripresa delle temperature ad opera di un anticiclone che premerà da ovest. Prosegue quindi l’estrema anomalia della corrente a getto polare a dimostrazione di come gli effetti della bassa attività solare siano oramai evidenti e improntati verso un irreversibile raffreddamento dell’emisfero nord pilotato da saccature polari sempre più energiche nella loro penetrazione verso sud.

Previsioni per il giorno 18-04-2021

Nord
Cieli irregolarmente nuvolosi con addensamenti più consistenti a ridosso dei rilievi e sulle zone orientali dove saranno possibili rovesci sparsi, nevosi fino a quote collinari dato il persistere di un flusso orientale di aria fredda e decisamente instabile. Tendenza dalla sera ad ulteriore intensificazione della fenomenologia sulle coste emiliane. Tempo generalmente asciutto sulle pianure più occidentali.

Centro
Condizioni di tempo instabile a causa della presenza in quota di una vasta goccia fredda con perno sul Tirreno centrale. Attesi rovesci e temporali sparsi, più probabili sui rilievi, le zone interne e lungo la fascia adriatica. Neve in Appennino attorno ad i 1100-1200m. Tendenza dal tardo pomeriggio ad un ulteriore intensificazione dell’instabilità con fenomenologia che diverrà a tratti diffusa.

Sud e Isole
Tempo decisamente instabile su tutte le zone con rovesci e temporali sparsi più probabili sulla Sardegna e le zone tirreniche. In serata l’approfondimento della goccia fredda in quota determinerà una recrudescenza instabile in estensione un po a tutte le zone accompagnata da fenomenologia localmente diffusa e intensa. Neve in appennino oltre i 1200m.

Temperature
Temperature massime stazionarie o in lieve aumento sulle regioni di nord-ovest laddove le schiarite saranno più ampie. Minime in ulteriore aumento su tutte le zone, più sensibile nelle pianure ed al centro sud, grazie alla coperture nuvolosa e all’intensa ventilazione. Valori sia minimi che massimi comunque ancora molto bassi nonostante l’avanzata stagione primaverile.

Venti e Mari
Ventilazione tra moderata e forte a rotazione attorno ad un minimo depressionario sul Tirreno meridionale in lento spostamento verso levante. Rinforzo ulteriore dei venti nord-occidentali sui settori tirrenici in serata. Mari da mossi sui versanti adriatici fino a molto-mossi quelli tirrenici con moto ondoso in ulteriore aumento dal tardo pomeriggio, in particolare tra le due isole maggiori.

Previsioni per il giorno 19-04-2021

Nord
Cieli parzialmente nuvolosi con addensamenti più consistenti sui rilievi alpini e le zone più orientali dove saranno possibili rovesci sparsi, nevosi oltre i 1200m con quote neve in salita dal pomeriggio. Tendenza dalla sera a generale attenuazione della fenomenologia. Asciutto sulle pianure più occidentali con spazio per ampie schiarite.

Centro
Marcata instabilità con rovesci e temporali più probabili durante le ore centrali della giornata in particolare nelle zone interne, sui rilievi e lungo la fascia adriatica. Localmente i fenomeni potrebbero risultare anche di forte intensità accompagnati da grandinate. Attenuazione della fenomenologia dalla tarda serata ad iniziare da ovest. Neve sulle cime più alte appenniniche.

Sud e Isole
Tempo a tratti perturbato per l’insistere di una vasta goccia fredda in quota. Attesi rovesci e temporali a tratti intensi e diffusi in particolare sui rilievi e le zone interne peninsulari. Rovesci anche sulle due isole maggiori ma in un contesto di maggiore variabilità con la possibilità di schiarite a tratti. In serata rasserenamenti decisi ad iniziare da ovest.

Temperature
Temperature massime stazionarie o in lieve calo nelle zone del centro-sud interessate dalla fenomenologia più diffusa e persistente. Massime gradevoli sulle pianure del nord-ovest a causa di maggiori rasserenamenti. Minime nel complesso stazionarie su valori ancora al di sotto delle medie del periodo specie in quota.

Venti e Mari
Ventilazione in genere moderata tra ovest e nord-ovest con residui rinforzi al centro-sud e tra le due isole maggiori. Tendenza dalla serata ad una generale attenuazione dei venti un po su tutte le zone. Mari da mossi a molto-mossi sui settori meridionali e nel comparto insulare. Tendenza dalla sera ad una attenuazione del moto ondoso ad iniziare da nord.