Archivio Bollettini

Bollettino Meteo del 16-01-2021

Situazione e Evoluzione Generale

Il riscaldamento stratosferico terminato verso fine Dicembre si è oramai propagato alla troposfera andando a disturbate il Vortice Polare. Il disturbo si sta manifestando con una vivace ondulazione della corrente a getto sull’intero emisfero che sta dando vita ad una serie di saccature fredde e perturbate. Una di queste si è approfondita sull’Europa centrale ad opera di una pulsazione verso nord dell’alta oceanica ad ovest del continente europeo. La saccatura, dopo avere attraversato la penisola scandinava e e l’Europa centro orientale, si getterà con il suo nocciolo gelido in area balcanica andando ad influenzare il tempo anche sulla penisola italiana con una forte diminuzione delle temperature e nevicate da stau fino a bassissima quota sul basso versante adriatico. Successivamente, precisamente verso Domenica, è previsto l’approfondirsi di un minimo depressionario sul Mar Ligure che tenderà lentamente a scorrere verso sud portando delle nevicate in pianura dalla Liguria alla Campania. Si tratterà di neve tra debole e moderata con lievi accumuli dovuta allo scorrimento di aria umida e mite sopra un cuscinetto freddo generato alla immediatamente precedente ondata di freddo. Il tempo successivamente tenderà poi a migliorare con condizioni di tempo stabile e temperature in aumento, in particolare in quota. Ma non è finita in quanto buttando uno sguardo sul long-range la situazione appare ancora molto incerta e si susseguono run modellistici di visioni nettamente opposte. Tuttavia gli indici teleconnettivi sono tutti propensi alla tenuta del blocco atlantico con conseguenti nuove ondate gelide in rotta verso l’Europa e l’area mediterranea, questa volta con ingresso da Rodano. La situazione va comunque ribadito che risulta ancora molto caotica ed imprevedibile a conferma di un periodo dalla portata storica riguardo l’evoluzione meteo sull’intero continente europeo.

Previsioni per il giorno 16-01-2021

Nord
Cieli sereni o poco nuvolosi salvo la presenza di locali addensamenti sulla cresta di confine alpina, specie quella orientale, dove non sono da escludersi delle deboli nevicate. Tendenza dalla serata ad un aumento delle nubi sulla Liguria ed il basso Piemonte. Dalla tarda serata possibili deboli fioccate sulla Liguria fino sulle coste. Clima freddo con estese gelate anche in pianura.

Centro
Ampie schiarite sul versante tirrenico mentre sul versante adriatico saranno presenti dei residui addensamenti, più compatti a ridosso dei rilievi dove non sono da escludersi delle deboli e sporadiche nevicate nella prima parte della giornata. Tendenza dalla sera ad un aumento delle nubi medio-basse sulla Toscana settentrionale. Gelate nelle pianure interne più riparate.

Sud e Isole
Variabile con addensamenti più consistenti specie nella prima parte della giornata con rovesci sparsi e nevicate in Appennino fino a quote molto basse. Instabilità più marcata sulla Sicilia dove i rovesci risulteranno a tratti intensi e diffusi. Tendenza dalla serata ad un graduale miglioramento ad iniziare da nord con ampie schiarite.

Temperature
Temperature massime in ulteriore calo, più sensibile lungo le zone del versante adriatico ed al centro-sud per il perdurare dell’afflusso di aria fredda in quota. Minime anch’esse in calo con gelate diffuse sui rilievi e nelle pianure di nord e centro-nord.

Venti e Mari
Venti inizialmente moderati settentrionali con residui rinforzi tra le due isole maggiori ed al centro-sud tendenti nel corso della serata a disporsi tra ovest e sud-ovest al centro-nord per la formazione di un minimo depressionario sul Mar Ligure. Mari da mossi a molto-mossi specie al centro-sud e isole. Moto ondoso in calo dal pomeriggio sui settori settentrionali.

Previsioni per il giorno 17-01-2021

Nord
Cieli parzialmente nuvolosi nella prima parte della giornata specie sul basso Piemonte e sulla Liguria dove non sono da escludersi delle deboli nevicate fino a quote pianeggianti. Tendenza dalla tarda mattinata ad ampie schiarite ad iniziare da nord-ovest. Possibili nevicate anche sulla cresta di confine alpina fino ad i fondovalle.

Centro
Nubi in aumento sul versante occidentale con ingresso di precipitazioni a partire dalle coste. Lo scorrimento di aria umida su aria fredda preesistente determinerà le perfette condizioni per la caduta di neve fino a quote pianeggianti su Toscana e Lazio con possibili accumuli fino a massimo 5cm. Graduale attenuazione della fenomenologia dal pomeriggio a partire dalla Toscana. Parzialmente nuvoloso con spazio per locali schiarite sui versanti adriatici.

Sud e Isole
Irregolarmente nuvoloso con tendenza ad un rapido aumento delle nubi ad iniziare da ovest per scorrimento di aria umida sopra un cuscinetto freddo lasciato dalla appena passata avvezzione fredda. Tali circostanze favoriranno la caduta di neve a quote prossime alla pianura sulla Campania e la Calabria settentrionale. Su tratterà perlopiù di nevicate deboli. Locali temporali sulla Sicilia. Tempo più asciutto lungo le zone del versante adriatico con spazio anche per timide aperture.

Temperature
Temperature massime in diminuzione specie sulle regioni centrali del versante tirrenico alle prese con nevicate a tratti in pianura. Minime nel complesso stazionarie su valori diffusamente al di sotto dello zero al nord e al centro-nord dove vi saranno diffuse gelate anche nelle zone pianeggianti.

Venti e Mari
Venti in genere moderati a rotazione ciclonica attorno ad un minimo che dalla Liguria attraverserà tutto il versante tirrenico. Raffiche fino a forti da maestrale tra le due isole maggiori. Mari da poco-mossi sui settori adriatici fino a mossi, localmente molto-mossi su quelli tirrenici. Moto ondoso in ulteriore aumento tra Sicilia e Sardegna con mari che in giornata diverranno a tratti agitati.