Archivio Bollettini

Bollettino del 12-10-2020

Previsioni per il giorno 12-10-2020

Situazione ed Evoluzione
Una profonda e fredda saccatura di matrice polare-marittima si è oramai impadronita di tutta l’Europa andando ad estendersi anche in area mediterranea. La saccatura si trova imprigionata tra due estesi campi alto-pressori, uno ad opera dell’Anticiclone Delle Azzorre, l’altro ad opera di un alta pressione sulla Russia occidentale. Di conseguenza il tempo sarà caratterizzato da condizioni fortemente perturbate e clima insolitamente freddo per il periodo. Tempo perturbato anche sulla nostra penisola con precipitazioni diffuse e persistenti specie al nord-est, lungo i versanti adriatici ed al centro-sud. Condizioni favorevoli a rischio idrogeologico su vasta scala in particolare sulle regioni meridionali. L’afflusso di aria fredda farà si che la quota neve cali fino al di sotto dei 1000m sull’arco alpino e attorno ai 1200-1300m in Appennino. Nel corso della giornata tendenza ad ampie schiarite sulle zone di nord-ovest e le zone alto-tirreniche. Temperature in forte diminuzione.

Nord
Cieli irregolarmente nuvolosi con condizioni di maltempo al mattino sul’arco alpino e le regioni di nord-est. Tendenza nel corso della giornata ad ampie schiarite ad iniziare da ovest in rapida estensione alle rimanenti zone. Le temperature molto basse in quota daranno luogo a nevicate anche al di sotto dei 1000m nelle vallate alpine.

Centro
Perturbato specialmente sulle regioni del versante adriatico ed i rilievi centrali con piogge diffuse e locali temporali. Le temperature basse faranno si che possa cadere qualche fiocco di neve sulle cime appenniniche fin sui 1300. Tempo variabile in miglioramento sulla Toscana dove in giornata si faranno strada ampie schiarite.

Sud e Isole
Maltempo diffuso con piogge e temporali anche di forte intensità accompagnati da colpi di vento e locali grandinate. Allerta massimo per rischio idrogeologico sull’area peninsulare dove gli apporti pluviometrici raggiungeranno anche i 60-70mm. Attenuazione della fenomenologia in serata a partire dalla Sardegna e dalle zone tirreniche.

Temperature
Temperature massime in sensibile calo un po su tutte le zone e specialmente lungo la fascia adriatica ed al sud. Ovunque valori al di sotto de 20°C. Minime anch’esse in calo in maniera più sensibile nelle vallate alpine e appenniniche. Molto freddo per il periodo con valori ovunque sotto la media.

Venti e Mari
Ventilazione in rotazione e rinforzo dai quadranti settentrionali con raffiche da maestrale sulla Sardegna e al centro-sud, e da Grecale sulle regioni dell’alto versante Adriatico. Tendenza dalla serata ad una parziale attenuazione dei venti ad iniziare da nord. Mari molto mossi su tutti i settori con moto ondoso in ulteriore aumento ad ovest della Sardegna dove il mare risulterà agitato.

Previsioni per il giorno 13-10-2020

Situazione ed Evoluzione
La fredda e vasta saccatura che sta insistendo da giorni sull’Europa tende a traslare lentamente verso levante a causa di un cedimento dell’alta pressione stazionante sulla Russia occidentale. Ciò consentirà un graduale miglioramento del tempo sulle regioni europee più occidentali. Sulla nostra penisola assisteremo ad una attenuazione del maltempo con ampie schiarite a partire dalle regioni settentrionali e tirreniche. Residua instabilità, specie al mattino, lungo il versante adriatico e al centro-sud con rovesci sparsi. Tendenza dalla serata ad una parziale intensificazione dell’instabilità sulle coste tirreniche centro-meridionali e le isole. Temperature stazionarie o in ulteriore calo, specie le minime, con valori molto al di sotto delle medie specie nelle zone più interne.

Nord
Cieli parzialmente nuvolosi con tendenza ad un ulteriore miglioramento accompagnato da ampie schiarite a partire dalle zone più occidentali. Residui rovesci al mattino sull’arco alpino e sulle regioni più orientali. Le basse temperature consentiranno la caduta della neve sulle Alpi fin verso i 900-1000m.

Centro
Tempo in miglioramento con ampie schiarite già dalla mattinata a partire dai versanti tirrenici centro-settentrionali. Residua instabilità con rovesci lungo il versante adriatico e a ridosso dei versanti orientali dell’Appennino. Le basse temperature in quota consentiranno la caduta della neve sulle maggiori cime appenniniche. In serata ingresso di nuovi rovesci sparsi sulle coste tirreniche.

Sud e Isole
Spiccata variabilità con rovesci specie durante le ore mattutine a ridosso dei rilievi e lungo le zone adriatiche. Tendenza nel corso della giornata a temporanee schiarite, anche localmente ampie, seguite da un nuovo peggioramento dalla sera con rovesci o temporali sparsi specie lungo le zone del versante tirrenico e la parte occidentale delle due isole maggiori.

Temperature
Temperature massime stazionarie o in ulteriore calo sui rilievi e lungo le zone del versante adriatico. Minime in sensibile calo specie nelle zone interessate da ampie schiarite nottetempo. Valori sia massimi che minimi ovunque di molto al di sotto della media a conferma di un Vortice Polare eccezionalmente ondulato e instabile.

Venti e Mari
Ventilazione da moderata a forte tra ovest e nord-ovest con rinforzi da maestrale lungo le zone tirreniche e sulle due isole maggiori, dove nel corso del pomeriggio si avranno delle raffiche fino a molto forti lungo le coste esposte. Mari da mossi a molto-mossi con moto ondoso in graduale attenuazione sull’Adriatico settentrionale.