Archivio Bollettini

Bollettino Meteo del 19-03-2021

Situazione e Evoluzione Generale

Un vasto anticiclone presente con i suoi massimi in Atlantico tende ad eleverai verso nord, nord-est ad opera di una marcata ondulazione della corrente a getto. Questo scenario barico aprirà un corridoio freddo e perturbato dalla Russia fin verso l’Europa con scorrimento retrogrado di aria siberiana sul bordo sud-orientale dell’anticiclone sopracitato. Di conseguenza l’inverno si riprenderà lo scenario europeo portando neve a bassissima quota ed un calo delle temperature generalizzato fino a valori decisamente sotto la media del periodo. Il grosso del freddo e del maltempo insisterà sull’Europa orientale e balcanica entrando in parte anche in area mediterranea, innescando così delle ciclo-genesi che alimenteranno maltempo e richiameranno ulteriore aria fredda dai quadranti nord-orientali. Questo è proprio il caso della nostra penisola che si troverà esposta al flusso freddo e instabile proveniente da est incentivato da un minimo depressionario in formazione a ovest della penisola iberica che tenderà gradualmente a spostarsi verso i centro-sud. Atteso un peggioramento del tempo specialmente sulle zone adriatiche centro-meridionali con piogge a tratti diffuse e nevicate in calo di quota fino alla collina. Inizialmente instabilità anche al nord-ovest e localmente sulla Sardegna ed il medio versante tirrenico. Neve in calo fino a bassa quota sull’Appennino romagnolo e sul cuneese. Successivamente il minimo depressionario insisterà al centro-sud colmandosi progressivamente nel suo transito verso levante. Si apre quindi un periodo dal sapore invernale con temperature sotto la media e ventilazione forte da nord-est.

Previsioni per il giorno 19-03-2021

Nord
Cieli irregolarmente nuvolosi con addensamenti più consistenti sui rilievi alpini e sulla Romagna dove saranno possibili roveci sparsi, nevosi fino a quote basse a causa dell’ingresso in quota di aria fredda. Aperture più ampie sulle pianure di nord-ovest con diffuso soleggiamento per l’intera giornata.

Centro
Irregolarmente nuvoloso con addensamenti più consistenti sui rilievi e sulle regioni del versante adriatico dove insisteranno rovesci sparsi. Neve in calo di quota fin verso i 600-700m a causa dell’ingresso di aria fredda da nord-est richiamata da un minimo a nord-ovest della Sardegna. Tendenza dalla serata ad un lteriore peggioramento con precipitazioni anche sul Tirreno, specie tra bassa Toscana, Umbria e Lazio.

Sud e Isole
Peggioramento delle condizioni meteorologiche con un deciso aumento delle nubi su tutte le zone accompagnato da rovesci e locali teporali specie nella seconda parte della giornata. Ingresso di aria fredda da est con quota neve in calo fino a quote collinari dalla sera. I temporali potrebbero risultare a tratti intensi ed accompagnati da grandinate su calabria e Sicilia.

Temperature
Temperature massime in diminuzione più sensbile sui rilievi e lungo le zone del versanta adriatico in particolare in occasione dei fenomeni più persistenti e diffusi. Minime anch’esse in calo un po su tutte le zone a causa dell’ingresso di aria fredda da est, nord-est. Valori sia massimi che minimi al di sotto delle medie del periodo.

Venti e Mari
Ventilazione fino a forte a rotazione ciclonica attorno ad un minimo a nord-ovest della Sardegna. Colpi di vento nelle manifestazioni temporalesche e nei rovesci più intensi. Mari da poco-mossi sui settori meridionali, fino a mossi altrove. Moto ondoso in ulteriore aumento sul Tirreno settentrionale e ad ovest della sardegna con mare molto-mosso entro sera.

Previsioni per il giorno 20-03-2021

Nord
Cieli poco o parzialmente nuvolosi con nubi più consistenti sul Piemonte meridionale e sui rilievi alpini dove non si escludono delle deboli e sporadiche precipitazioni, nevose fino a bassa quota e nei fondovalle alpini grazie all’afflusso in quota di aria fredda di provenienza orientale. Rovesci anche sulla bassa Romagna con neve in Appennino fino a bassissima quota.

Centro
Parzialmente nuvoloso sulla Toscana con possibilità di sporadici rovesci solo a ridosso dei rilievi. Altrove condizioni di maltempo, più intenso lungo la fascia adriatica dove vi saranno precipitazioni diffuse e persistenti. Nevicate in Appennino in rapido calo di quota fino alla bassa collina nel corso della giornata. Tendenza dal pomeriggio ad una attenuazione della nuvolosità e della fenomenologia sul Lazio.

Sud e Isole
Marcato peggioramento con precipitazioni diffuse ed accompagnate anche da dei temporali, più probabili in Sicilia e lungo le coste adriatiche. I temporali potrebbero risultare localmente intensi ed accompagnati da grandine o graupel grazie all’irrompere di aria fredda di provenienza balcanica. Quota neve in rapido calo fino a 400-500m dal pomeriggio. Tempo più variabile sulla Sardegna con rovesci sparsi intervallati da locali schiarite.

Temperature
Temperature massime in ulteriore calo in particolare in Appennino, lungo la fascia adriatica e nelle zone interessate dai fenomeni temporaleschi grandinei. Minime nel complesso stazionarie con valori al di sotto delle zero su Alpi e Appennino. Valori sia massimi che minimi su livelli prettamente invernali e molto al di sotto delle medie del periodo.

Venti e Mari
Ventilazione in ulteriore rinfozo dai quadranti nord-orientali su buona parte delle zone con raffiche al largo, sui crinali e nelle zone interessate dai temporali. Al sud venti a rotazione ciclonica nei pressi della Sicilia. Mari mossi con moto ondoso in rapido aumento su tutti i settori ed in particolare al largo delle due isole maggiori e sullo ionico dove risulteranno a tratti agitati.