Archivio Bollettini

Previsioni Meteo per Venerdì 5 Gennaio 2024 e Tendenza

Clicca Qui Per Visualizzare Il Bollettino Video Su YouTube

=== === === === === ===

EVOLUZIONE SUL COMPARTO EURO-MEDITERRANEO

L’Anticiclone delle Azzorre tenderà a puntare verso nord ad ovest del continente europeo dando il via ad una vigorosa ondulazione meridiana del getto atlantico, alla base della formazione di una saccatura perturbata alimentata da aria fredda polare. Tale saccatura investirà tutto il comparto occidentale europeo dando vita ad una profonda depressione mediterranea che inizierà il suo moto verso levante, accompagnata da severo maltempo, abbondanti precipitazioni e crollo delle temperature. Finalmente il quadro generale ha assunto connotati da vero inverno.

PREVISIONI METEO PER L’AREA ITALIANA – Venerdì 5 Gennaio 2024

NORD
Rapido peggioramento ad iniziare da ovest con ingresso di piogge diffuse e qualche temporale. Attenzione, dal pomeriggio la fenomenologia risulterà particolarmente abbondante con allerta diffuso per severo maltempo. Quota neve in calo sulle Alpi fino a 900m.

CENTRO
Netto peggioramento al centro-nord accompagnato da forti piogge e temporali, in particolare sul comparto toscano ed alto laziale. Attenzione, su dette zone sussiste un alletta per rischio idrogeologico di moderato livello. In serata le precipitazioni si sposteranno leggermente verso sud. Generalmente asciutto in area adriatica salvo sporadici isolati piovaschi.

SUD ED ISOLE
Marcato peggioramento sulla Sardegna, accompagnato da piogge e temporali, localmente di forte intensità. Molte nubi altrove, in ulteriore aumento nel corso della giornata. Dalla tarda serata non sono da escludersi deboli piovaschi in area siciliana e tirrenica. Qualche schiarita mattutina sullo Ionio.

TEMPERATURE
Temperature massime in diminuzione, maggiormente sensibile al nord-ovest e nelle zone interessate dalle precipitazioni diffuse. Minime anch’esse in lieve calo un po su tutte le zone.

VENTI E MARI
Ventilazione in rotazione e rinforzo tra sud e sud-est con raffiche fino a forti lungo le coste ed in mare aperto. Mari generalmente mossi, con moto ondoso in netto aumento nella seconda parte della giornata fino a mari molto mossi. Possibile acqua alta nella laguna veneta.

TENDENZA METEO NAZIONALE PER I SUCCESSIVI DUE GIORNI

Una profonda depressione transiterà sul comparto centro-meridionale nel corso della giornata dell’Epifania portando severo maltempo sulle isole, in area tirrenica ed al nord-est, zone nelle quali vi saranno precipitazioni diffuse e temporali. Attenzione, la fenomenologia risulterà abbondante e tale da determinare un diffuso allerta per rischio idrogeologico. Ancora maltempo nella giornata di Domenica con la depressione che si troverà centrata sulla penisola e richiamerà aria fredda dai quadranti nord-orientali. Attese precipitazioni abbondanti su tutte le zone con quota neve in drastico calo sia sulle Alpi che sugli appennini fino a quote di collina. Crollo termico e venti molto forti a rotazione ciclonica.