Analisi MeteoContenuti

Forti e Diffusi Temporali

Un impulso perturbato artico-marittimo in discesa dalla Francia sta facendo il suo ingresso nel mediterraneo dalla porta del Rodano. Attesi temporali intensi a partire dal nord e dalle regioni alto-tirreniche, in estensione verso sud.

Nella giornata di Giovedì 4 assisteremo ad un forte peggioramento a partire dalle regioni settentrionali con temporali intensi ed accompagnati da raffiche di vento e grandinate. Particolare attenzione alle zone di nord-est e a quelle a ridosso dell’arco alpino laddove ci saranno ingenti apporti pluviometrici concentrati nel breve periodo. Il maltempo nel corso della giornata tenderà rapidamente a spostarsi anche sulle regioni centrali a partire dalla Toscana, dove dalla serata giungeranno dei forti temporali specialmente sulla Versilia e le zone interne a ridosso dei rilievi. Ventilazione in rinforzo da libeccio fino a burrasca sulle coste esposte. In attesa il sud con cieli poco o parzialmente nuvolosi e ventilazione mite prefrontale da sud. Il maltempo sarà accompagnato da un brusco calo delle temperature che andranno a perdere anche fino a 10°C al sopraggiungere dei temporali.

Il maltempo tenderà a intensificarsi nella nottata di Giovedì 6 e nella giornata di Venerdì 7 con temporali forti e diffusi su tutte le zone. I fenomeni risulteranno particolarmente intensi sulle zone tirreniche con particolare attenzione al Lazio, la Campania e la Basilicata, laddove si raggiungeranno fino a 100mm di cumulato precipitativo in 6-12h. Dati i contrasti termici tra aria mite subtropicale e aria polare potrebbero prender vita lungo il fronte freddo delle celle temporalesche autorigeneranti con fattibili downbrust e grandinate intense. La fenomenologia inizierà ad attenuarsi in serata a partire dal nord e dalle regioni alto-tirreniche. Crollo termico ovunque con temperature massime molto basse per il periodo. In occasione delle grandinate e dei temporali più intensi le temperature massime potrebbero assestarsi sui 15-16°C anche in pianura. Ventilazione forte dai quadranti occidentali con mari a tratti agitati.

Tempo in generale miglioramento con ampie schiarite, salvo residua fenomenologia sulla Puglia, a partire da Sabato 8 per lo spostamento verso levante della saccatura polare che consentirà un aumento della pressione atmosferica. Tuttavia il miglioramento sarà più effimero sull’arco alpino, con rovesci e temporali sparsi, per la vicinanza di un flusso perturbato che insisterà sul centro Europa. Questi temporali tenderanno dalla serata a sconfinare parzialmente sulle zone pedemontane e sulle pianure. Temperature in generale aumento specie nei valori massimi. Ventilazione ancora tesa occidentale seppur in graduale attenuazione.